Crisi economica in Italia: aggiornamenti

0
56

Le ultime notizie sull’andazzo della crisi economica italiana non sono incoraggianti e a dispetto dei proclami che rassicurano sulla tenuta del “sistema Paese” si assiste a una realtà economica difficile che produce licenziamenti e fallimenti delle imprese come mai era accaduto prima.

Le testimonianze che circolano anche sui Social, mostrano una popolazione italiana allo stremo e allo sbando, licenziata da un giorno all’altro da aziende prima floride e sane ed oggi sull’orlo del fallimento. I più provati da questi mesi di difficoltà sono i cinquantenni con famiglia a carico, sia imprenditori che dipendenti.

I cinquantenni, che da sempre hanno costituito la struttura portante dell’economia nazionale, si ritrovano oggi a fare la stessa fine dei loro figli: senza futuro  e senza prospettive. Rabbia, scoraggiamento e depressione sono i sentimenti che accompagnano le giornate delle incolpevoli vittime di uno Stato ormai incapace di uscire dalla melma che lo attanaglia.

Non va bene nemmeno per gli italiani ( ormai pochi per la verità) che un lavoro ancora ce l’hanno: lavorano ma, spesso, senza stipendio o accontentandosi di qualche acconto e sperando che l’azienda riceva al più presto, dai clienti,  dei pagamenti attesi da mesi.

Ormai la condizione economica di imprenditori, datori di lavoro e operai, in Italia, è abbastanza omogenea: nessuno ce la fa più ad arrivare a fine mese e se chi comanda non si dà una mossa si rischia di non arrivare più da nessuna parte.