Correttore di bozze

0
177

correttore bozze

Professione ben nota, ha conosciuto una battuta d’arresto con la nascita dei computer e dei software per la correzione ortografica automatica. Ma  la professione si è saputa rinnovare e oggi chi desidera un lavoro ben fatto sceglie ad un software un buon correttore di bozze. Eppure non tutti conoscono quelle che sono le mansioni di un correttore di bozze.

In buona sostanza rilegge le bozze appunto, quelle destinate alla stampa, cercando eventuali errori da correggere. Spesso la figura del correttore di bozze si confonde con la professione dell’editing, nella quale è richiesta non solo la ricerca di errori tipografici, ma anche di eventuali errori grammaticali sfuggiti all’autore. In fase di editing ad esempio si potrà intervenire addirittura sullo stile del testo, modificandolo seppure parzialmente.

Il correttore alle prese con la bozza, ossia un manoscritto battuto con la tastiera di un computer, normalmente si attiene ad evidenziare gli errori tipografici presenti nel testo, questo verrà poi inviato in tipografia e solo allora corretto. La difficoltà della professione è data dal fatto che la mente umana leggendo l’errore tende in automatico a correggerlo, saltando concretamente la fase dell’evidenziazione dell’errore. Si tratta dunque di un mestiere di precisione, tutto da imparare.

Il correttore di bozze trova oggi impiego solo nelle grandi case editrici. Si tratta in ogni caso di professionisti accreditati con anni di esperienza alle spalle. Le piccole case editrici invece preferiscono per necessità utilizzare correttori di bozze spesso improvvisati, che svolgono all’interno dell’azienda  anche delle altre mansioni o si affidano a giovani laureandi alle prime armi.

La professione sta però ritrovando un certo successo grazie al web. Si moltiplicano infatti gli annunci che vanno alla ricerca di correttori di bozze freelance.

Se la strada ti affascina ecco quali requisiti devi possedere:

  • perfetta conoscenza della lingua italiana;
  • un forte spirito di osservazione;
  • una vista fina;

Tutto qui. Chiaramente se dalla tua hai anche un corso che qualifichi maggiormente la professionalità tanto di guadagnato.

A Roma  per il 6 di giugno è previsto per l’appunto un corso che inizierà i giovani interessati alla professione del correttore di bozze. Darà strumenti teorici e tecnici utili allo svolgimento di un lavoro di intermediazione fra l’autore ed il grafico editoriale.  Il costo per la partecipazione è di 100 euro +IVA, i posti a disposizione sono dieci e per le iscrizioni c’è tempo fino al 30 di maggio.

Per ottenere maggiori informazioni basterà inviare una mail a [email protected]