Contributi assunzione giovani artigiani

0
130

Lo Stato ha deciso di incentivare gli antichi mestieri artigiani stanziando una serie di contributi rigorosamente a fondo perduto. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Awa promosso da Italia Lavoro, società per azioni,  partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ed  ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per la promozione e la gestione di azioni nel campo delle politiche del lavoro, dell’occupazione e dell’inclusione sociale.

Il progetto Awa, gestito da Italia Lavoro con il contributo dei Programmi Operativi Nazionali del Fondo Sociale Europeo 2007-2013, si propone di incentivare il lavoro, l’apprendistato giovanile e la creazione di imprese nel campo dell’artigianato e degli antichi mestieri che rappresentano da sempre la struttura portante dell’economia nazionale.

Il progetto durerà 30 mesi e prevede contributi per 118 mila euro che interesseranno 110 province. Il sistema di contributi prevede l’erogazione di una somma di 5500 euro per giovani assunti con contratto di apprendistato in base alla qualifica e di 4700 euro per ogni giovane assunto tramite apprendistato professionalizzante.

Nelle province coinvolte si prevede anche la creazione delle “botteghe di mestiere” dove assumere 30 giovani in stato disoccupazione che riceveranno una borsa lavoro di 500 euro per sei mesi. Previsto inoltre un ulteriore contributo di 10 mila euro destinati a 500 giovani che avvieranno nuove attività artigianali.

Le domande di contributo devono essere inviate per via telematica a partire da oggi e fino al 31 dicembre 2011. Per ulteriori informazioni  e per scaricare il bando si possono consultare i seguenti siti istituzionali: www.italialavoro.it, www.servizilavoro.it/amva, http://www.lavoro.gov.it/, www.cliclavoro.gov.it.

 

Fonte immagine: oscarchieregato.com