Contratto aziendale Fiat, la Fiom punta i piedi

0
307

La telenovela Fiat- contro tutti non sembra arrivata ancora al termine e anche questa volta sembra che la Fiom sia pronta ad una nuova battaglia.

Maurizio landini, segretario generale della Fiom, se la prende questa volta con Fim e Uilm colpevoli di aver dato la propria disponibilità all’ amministratore delegato del Lingotto, SergioMarchionne: «È un atteggiamento grave perchè da un lato smentisce l’accordo del 28 giugno dall’altro è l’adesione esplicita all’articolo 8». «I lavoratori vogliono continuare ad avere un contratto nazionale ma per Fiat è una scelta coerente come quella di uscita da Confindustria e con la richiesta al governo dell’articolo 8. Noi chiediamo che quella legge venga cancellata».

Landini non manda proprio giù che la Fiat applichi un contratto a sè stante e che esca dal contratto nazionale ma Fim e Uil replicano che il loro unico pensiero è trovare una giusta via di mezzo per i lavoratori.

Lascia un commento