Consigli per imparare l’inglese

0
310

L’inglese sta ormai diventando una lingua indispensabile per interagire con il mondo. Specie in tempi di web economy, dove i commerci ed i servizi sono sempre più globalizzati. Ed anche chi odia le lingue non può più fare a meno di prepararsi a studiare per apprendere almeno le basi della comunicazione in inglese.

Conoscere quella che può essere considerata di buon grado una lingua universale, perché parlata dalla stragrande maggioranza degli esseri umani,  oggi non è più un passatempo, ma un dovere. Come iniziare, dunque, ad apprendere l’inglese, specie se non lo si è mai studiato e parlato? Ecco alcuni semplici consigli che potrebbero aiutarvi ad imparare. Anzitutto sarebbe ideale iniziare a studiare l’inglese fin dalla più tenera età.

Autorevoli studi confermano che da bambini si apprende meglio e più facilmente. Ma l’inglese studiato solo a livello scolastico non sempre serve allo scopo. Non perché la didattica sia sbagliata, ma perché, come tutte le lingue, l’inglese va parlato e praticato ogni giorno. In questo senso Internet  sa rivelarsi un’ottima risorsa. Quindi, anche se avete 40 anni, iniziate a consultare tutti i siti di grammatica inglese, per imparare le basi della lingua.

E’ preferibile, per chi non ha conoscenze scolastiche, ma anche per chi le ha, selezionare siti che permettono di svolgere degli esercizi interattivi con correzione degli errori, al termine delle singole lezioni. Il secondo consiglio è quello di continuare a ripassare all’infinito le lezioni apprese, perché , lo ripetiamo, non praticando la lingua, le nozioni si dimenticano facilmente.

In secondo luogo bisogna iniziare a parlarla. Se non si ha la possibilità di recarsi in paesi madrelingua, si possono utilizzare le numerose chat inglesi per provare a fare amicizia con persone del posto. In tal senso anche i Social Network possono essere molto utili.

Chattando  ogni giorno con persone madrelingua si apprenderanno certe costruzioni linguistiche che solo con la grammatica sarebbe impossibile conoscere. La pratica della comunicazione in inglese va fatta quotidianamente, senza fermarsi mai. Vedrete che dopo qualche tempo, l’inglese non sarà più un nemico da evitare.

Lascia un commento