Come si calcola la pensione?

0
104

Con la Riforma delle pensioni, che scatterà dal prossimo gennaio, le cose cambieranno in peggio per molti pensionati o aspiranti tali. Non solo si alzerà l’età pensionabile, ma si abbasseranno anche i coefficienti di computo della pensione per chi ha meno di 65 anni. Sarebbe utile, dunque, conoscere l’importo della pensione che si percepirà alla fine della vita lavorativa, magari per sapere come stanno effettivamente le cose.

Il calcolo della pensione, fino ad oggi, è stato per molti aspetti un po’ complesso, visto che si sono utilizzati tre sistemi di computo: contributivo, retributivo e misto. Con la Riforma si è già passati al sistema contributivo, cioè a un calcolo che considera solo l’ammontare dei contributi versati.

Con il sistema contributivo la pensione si calcola nel seguente modo: si individua la retribuzione annua percepita e si applica un coefficiente pari al 33% per i dipendenti e al 20% per gli autonomi. Dopo questa moltiplicazione si otterrà il l’ammontare dei contributi versati nell’anno.

Sommando tutti i contributi annui versati nel corso dell’attività lavorativa si otterà, invece, il montante contributivo. L’importo della pensione sarà determinato applicando, al montante contributivo, un coefficiente di computo che varia in base all’età del pensionato. Ad esempio, un pensionato di 62 anni dovrà applicare, al montante contributivo, un coefficiente del 5, 093%.

Calcolo: un dipendente di 62 anni che percepisce 20 mila euro l’anno, determinerà il valore annuo dei contributi versati calcolando il 33% di 20 mila euro, che corrisponde a 6600 euro. Se il lavoratore ha lavorato trent’anni, avrà un montante contributivo di 198 mila euro, che, opportunamente rivalutati, potranno salire a 200 mila euro.

A questo importo sia applicherà il coefficiente del 5,093%, che darà una pensione annua di poco più di 10 mila euro ( 10186), alias 848 euro mensili.

Il metodo di calcolo della pensione ed i relativi coefficienti da applicare, sono riportati sul sito dell’INPS. Viste le modifiche normative, i dati INPS potrebbero cambiare. Altri dettagli sui nuovi metodi e coefficienti di calcolo della pensione, sono visualizzabili a questo link: http://economia.virgilio.it/soldi/pensione-cosa-cambia-come-si-calcola/pensione-i-nuovi-coefficienti-tagliano-assegno.html.

Fonte immagine: Cislfrosinone.it