Home Canali Abbigliamento e Moda Come diventare stilista in Italia? La guida definitiva

Come diventare stilista in Italia? La guida definitiva

0
394
come-diventare-stilista
Fonte: Napoli da Vivere

In Italia la moda è un settore che da tempo è fiore all’occhiello della nostra penisola. Lo stile italiano è esportato in tutto il mondo, sia come abbigliamento ed accessori che come modi di fare. Va da sé dunque che la figura dello stilista affascina non poco milioni di persone. Eppure la strada per intraprendere questa professione spesso non è chiara. Con questo articolo cercheremo dunque di far luce, una volta per tutte, su come diventare stilista in Italia. Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

Cosa fa lo stilista?

Ma innanzitutto, prima di avventurarci nel percorso da intraprendere, di cosa si occupa la figura dello stilista? Lo stilista ha il compito di progettare collezioni moda e outfit completi. Tra i suoi compiti rientrano lo sviluppo di un tema generale e la realizzazione di bozze.

Ovviamente questa figura lavorativa non opera in solitaria, bensì deve essere affiancata da profili altrettanto importanti quali ricercatori di mercato, modellisti e professionisti vari. Il team così composto possiede la giusta amalgama per la realizzazione di un’intera collezione.

Come diventare stilista in Italia

Partiamo subito col dire che non esiste un percorso univoco per diventare stilista in Italia. Innanzitutto, come al solito, si parte dalla formazione. Il consiglio è sempre quello di studiare il settore frequentando scuole o corsi specialistici.

In Italia fortunatamente vi sono numerosissime scuole di moda ben organizzate. Allo stesso tempo è anche possibile conseguire un diploma o una laurea a indirizzo design di moda. La cosa migliore in questo senso è scegliere una formazione che includa studi specifici sia dal lato della produzione stilistica che da quello commerciale e di marketing.

Le caratteristiche di un bravo stilista

A volte il solo studio non basta per fare la differenza. Quello dello stilista infatti è un lavoro difficile, che richiedere parecchie capacità trasversali. Un bravo stilista in particolare deve poter vantare alcune caratteristiche, riguardanti più il mindset che la conoscenza stessa del settore.

Creatività, problem solving, intraprendenza, sono solo alcuni dei requisiti che uno stilista deve possedere per svolgere bene il suo lavoro. Ecco qui di seguito elencate le caratteristiche fondamentali che questo specifico professionista dovrebbe possedere.

  • Creatività, immaginazione ed intraprendenza;
  • Ottime abilità manuali;
  • Buona predisposizione allo stress e capacità di lavorare anche in ambienti di lavoro ostili;
  • Scopritore di nuove tendenze;
  • Intraprendenza e voglia di scoprire;
  • Forte interesse nella ricerca e nella selezione.

Come lavora uno stilista in Italia

Lo stilista in Italia può svolgere il proprio lavoro in differenti modalità. In base alle sue esigenze ed ai suoi obiettivi, chi fa questo lavoro può optare per la carriera da libero professionista, per il lavoro da collaboratore o consulente o per il dipendente di aziende operanti nel medesimo settore.

Non si può dire a priori quale strada sia migliore poiché tutto dipende completamente dai propri obiettivi personali. Anche per quanto riguarda i settori in cui lo stilista può lavorare non vi è una risposta univoca. I campi disponibili in questo settore variano infatti dalla moda da passerella ai costumi di scena per teatro, cinema e televisione.