Come Diventare Pasticciere Professionista: la Strada Migliore

0
238
Come-diventare-pasticciere-professionista
Fonte Piqsels

Negli ultimi anni la pasticceria, così come tutto il settore enogastronomico in generale, ha subito un grande aumento di interesse, ma soprattutto si è alzata l’asticella del livello sia delle pasticcerie di quartiere che delle figure professionali che lavorano nei grandi ristoranti e nelle pasticcerie d’élite. Ciò è dovuto in gran parte soprattutto alla presenza televisiva di programmi d’intrattenimento dedicati al tema che ha contribuito a un forte interesse da parte dei consumatori rispetto ai prodotti dolciari. Alcuni pasticcieri professionisti, tra cui il più famoso Iginio Massari,  sono diventati delle vere e proprie star grazie alle loro apparizioni nei programmi televisivi come MasterChef, BakeOff Italia ecc.

A tal proposito, la figura di pasticciere professionista ha riscontrato nell’ultimo periodo un’impennata di richieste. Conoscere le materie prime, sapere quali sono tutte le tecniche e le preparazioni ed essere in grado di presentare un dolce in maniera appetibile e impeccabile dal punto di vista estetico sono solo alcune delle abilità e delle conoscenze che deve avere un pasticciere professionista al giorno d’oggi.

In quest’articolo analizzeremo nel dettaglio tutte le caratteristiche che bisogna avere e spiegheremo come diventare un pasticciere professionista. Ma andiamo a vedere nel dettaglio di quali punti parleremo.

  • Quanto è lo stipendio di un pasticciere?
  • Quali sono gli orari di lavoro di un pasticciere?
  • Come diventare pasticciere?
  • Il corso per pasticciere di Mia Accademy
  • Come diventare pasticciere: conclusioni

QUANTO È LO STIPENDIO DI UN PASTICCIERE?

Così come per molti altri mestieri, anche per quello del pasticciere, lo stipendio varia in base a molteplici componenti: il luogo di lavoro è il primo dei fattori che influenza lo stipendio visto che si può lavorare in un negozio di quartiere, in una grande pasticceria, in un ristorante o anche sulle navi da crociera; in secondo luogo lo stipendio che percepisce un pasticciere dipende dagli anni di esperienza.

In linea di massima, possiamo affermare che all’inizio i pasticcieri apprendisti che svolgono uno stage possono percepire tra i 660 e gli 860 euro al mese, per poi arrivare a un stipendio medio di 1.200 € al mese per poi terminare la propria carriera percependone oltre 2.400 euro.

QUALI SONO GLI ORARI DI LAVORO DI UN PASTICCIERE?

Sebbene il mestiere del pasticciere possa sembrare molto attraente specialmente per la componente glamour ed estetica dell’aspetto dei prodotti, in realtà il carico di lavoro, specialmente all’inizio della carriera è considerevole. In media, infatti, un pasticciere inizia a lavorare dalle 5 alle 6 del mattino per poter preparare in tempo tutti i prodotti da vendere in mattinata e finisce intorno alle ore 15:00. In altre parole, le ore di lavoro di un pasticciere variano dalle 8 alle 12.

Indubbiamente, l’orario di lavoro dipende anche dalla posizione che si occupa. Se il pasticciere è anche il proprietario dell’attività, è logico che l’orario di lavoro, in alcuni casi, aumenti perché c’è la necessità e la volontà di controllare tutto il lavoro dei propri dipendenti. Una vita, insomma, abbastanza sacrificata, visto che bisogna svegliarsi praticamente all’alba (se non prima) tutti i giorni di lavoro, ma che indubbiamente ha i suoi benefici di soddisfazione personale ed economica. Per cui, specie se c’è passione all’inizio, è un mestiere molto consigliato.

Fonte Pixabay

COME DIVENTARE PASTICCIERE?

Sicuramente gran parte dei pasticcieri partono frequentando un Istituto Alberghiero per avere tutte le basi sia della cucina che dell’hotellerie in generale. Tuttavia, esistono molti casi di pasticcieri che hanno cominciato direttamente facendo gavetta in pasticcierie professionali e facendosi “le ossa” con cariche iniziali da apprendista e di aiuto pasticciere. Come dicevamo nell’introduzione, infatti, sono molte le persone che spinte dalla buona pubblicità degli ultimi anni, decidono di provare a cimentarsi in questa professione anche in età adulta.

A tal proposito, pur considerando l’importanza del lavoro in una pasticceria vera e propria, risulta imprescindibile possedere le basi della teoria della pasticceria, in quanto, com’è risaputo, a differenza della cucina, la pasticceria è una scienza precisa: tutte le dosi e i processi chimici e fisici che subiscono gli alimenti richiedono una precisione maniacale che non permette né dosature “a occhio” né procedimenti improvvisati. Perciò, una buona maniera per iniziarsi a questa professione nel 2021, ancor di più in questo periodo post pandemico, è quella di seguire un corso online organizzato da enti ufficiali e riconosciuti.

Fonte Flickr

IL CORSO PER PASTICCIERE DI MIA ACCADEMY

Ultimamente l’offerta dei corsi online è molto vasta, ma dopo un’attenta analisi della nostra Redazione, riteniamo che il miglior corso sia quello offerto dalla Mia Academy, l’Accademia dei Mestieri Italiani. Sono molti i vantaggi di questo corso, eccone alcuni:

  • L’87% degli allievi Mia Academy trova lavoro subito dopo il corso.
  • Mia Academy ti segue in tutte le fasi della tua formazione, dall’orientamento iniziale al supporto di docenti e tutor, per poi aiutarti ad avviare la tua carriera.
  • Attraverso 12 moduli e altrettante settimane di lezioni assistite sarai in grado di padroneggiare le tecniche della pasticceria sia a livello teorico che pratico.
  • Grazie alla piattaforma e-learning segui tutte le lezioni comodamente da casa, risparmiando tempo e ottimizzando i risultati.
  • Verrai inserito in uno stage di 3 mesi presso un’azienda e verrai supportato nell’inserimento successivo nel mondo del lavoro.
  • A fine corso ottieni il diploma di specializzazione, l’attestato HACCP con valenza europea, quello di stage e di acquisizione di competenze orientate alla professione

Per maggiori informazioni sul corso offerto da Mia Academy, potete consultare direttamente il sito ufficiale dell’Accademia e registrarvi gratuitamente e senza impegno. La docente del corso è Renée Abou Jaoud, una pasticciera professionista classe 1982.

COME DIVENTARE PASTICCIERE: CONCLUSIONI

In definitiva, come già ribadito all’interno dell’articolo, la pasticcieria è un settore in crescita che si sta specializzando sempre di più per l’elaborazione di prodotti dolciari pregiati sia per l’elaborazione e il trattamento delle materie prime sia per la presentazione del prodotto finale che agli occhi dei consumatori deve farsi mangiare innanzittutto “dagli occhi”.

Fare la gavetta in una pasticcieria professionista è sicuramente il metodo che fornisce le capacità pratiche per poter svolgere questo mestiere, ma prima di questo passo, è necessario e consigliabile seguire un corso online per ricevere la preparazione teorica e imparare le teniche, gli strumenti e le metodologie della pasticceria tradizionale e moderna direttamente a casa tua. Tale opportunità è offerta dalla Mia Accademy. Ricordiamo che per iscriversi al corso potete consultare direttamente il sito ufficiale dell’Accademia e registrarvi gratuitamente e senza impegno.