Come diventare Guardia Giurata: requisiti richiesti

0
538
Come-diventare-guardia-giurata
Guardia Giurata, fonte Pixabay

Vuoi sapere come diventare Guardia Giurata? In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie e i requisiti da possedere per entrare nel mondo della sicurezza. Scopriamoli insieme.

COME DIVENTARE GUARDIA GIURATA: RUOLO E REQUISITI

Diventare un Guardia Giurata non implica un percorso complicato e tempistiche lunghe, è necessaria però la nomina da parte del Prefetto. La cosa importante è essere in possesso di tutti i requisiti richiesti.

Per prima cosa bisognerà trovare un istituto di vigilanza pronto ad assumerti ed essere in possesso del porto d’armi, che deve essere richiesto dopo il Decreto di Nomina, affinché il candidato possa ottenere i benefici sulla riduzione della tassa governativa prevista per le Guardie Giurate.

Nel Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS) sono contenuti i requisiti da possedere:

  • essere cittadino italiano o di un paese membro della Comunità Europea;
  • raggiungimento della maggiore età e adempimento degli obblighi di leva;
  • saper leggere e scrivere;
  • non aver riportato condanne per delitti;
  • ottima condotta politica e morale;
  • essere munito della carta d’identità;
  • iscrizione alla cassa nazionale delle assicurazioni sociali;
  • iscrizione alla cassa degli infortuni sul lavoro.

Essendo in possesso di tali requisiti il titolare dell’istituto di vigilanza potrà procedere alla compilazione del Decreto di Nomina, da firmare e consegnare al Prefetto, in aggiunta ad un’ulteriore documentazione (certificati di residenza, famiglia, copia carta di identità, attestato rilasciato da una sezione del tiro a segno nazionale di partecipazione e conseguimento di un corso teorico e pratico di tiro a segno, certificato medico in carta bollata rilasciato dall’Asl del comune di competenza…).

Se tutta la procedura andrà a buon fine il Prefetto darà il via libera all’esercizio della professione tramite il Decreto di Nomina, che attesterà il possesso dei requisiti e consentirà di esercitare il servizio armato. Dopo aver ottenuto il Decreto si potrà fare richiesta alla prefettura per il porto d’armi.