Come aprire e quanto si guadagna con un Ostello della Gioventù

0
116

Essere giovane ed aver voglia di lavorare fra giovani, magari tentando la sorte nel settore del turismo. E’ questa l’idea di chi sceglie di aprire un ostello della gioventù, sostituto economico dell’albergo che tutti si immaginano mal tenuto e nel peggiore dei casi pure sporco.

Beh, un tempo le cose potevano pure essere così, ma oggi vanno diversamente  e anche gli ostelli si sono adeguati alle nuove richieste di mercato tant’è che quella dell’ostello diventa una soluzione di pernotto economico anche per le famiglie che vogliono unire al relax e alla voglia di avventura anche un certo grado di convenienza.

Aprire un ostello della gioventù

Diversamente da come si possa ritenere non è una cosa semplice, soprattutto per via delle leggi vigenti che organizzano la materia in maniera piuttosto complessa.

Il problema è rappresentato dal fatto che gli ostelli sono catalogati come attività extra alberghiere e quindi devono essere gestiti esclusivamente da aziende no profit. Queste aziende sono regolamentate da norme che variano regione per regione. Si riferiscono per altro a elementi importanti quali la cubatura totale, ma modalità di somministrazione della prima colazione o il numero dei servizi che deve essere disponibile, insomma c’è da perderci la testa.

Per questo il consiglio è quello di affidarsi ad un commercialista del quale ci si fidi ciecamente, che possa curare nei minimi dettagli tutti gli aspetti normativi della pratica.

Anche la location nella quale aprire l’ostello è tutta da valutare. In generale gli enti regionali apprezzano molto questo genere di strutture e avvantaggiano chi sceglie di dedicarsi alla loro apertura, ma un posto non vale l’altro.

Si deve prima valutare la proposta turistica della località, avere un’idea chiara del livello turistico della zona e delle attrazioni presenti e aver consapevolezza del fatto che un ostello per la maggiore è frequentato da ragazzi.

A livello informativo ricordiamo che di ostelli in Italia ce ne sono circa 1000 nella maggioranza posizionati nella zona settentrionale dello stivale. Poco gettonati sono invece nel sud e questa potrebbe essere un informazione da sfruttare a proprio favore.

Infine c’è da considerare il capitale iniziare da investire prima di inaugurare l’attività ed il margine di guadagno; tanto per fare due calcoli è possibile dire che un ostello standard propone 70 stanze circa e il costo a notte è di  20 euro che diventano 35 con la prima colazione.

Detto questo puoi dare uno sguardo a questo link: potrebbe aiutarti ad iniziare.

zp8497586rq