Centri per l’impiego: come iscriversi agli elenchi anagrafici

0
60

Centro_per_l'impiegoFigli degli Uffici di Collocamento, i Centri per l’Impiego oggi li sostituiscono totalmente. Sono distribuiti uniformemente a livello provinciale e locale e in base a questi uffici, si organizza tutto il nuovo sistema  dell’impiego.

Per chiunque sia alla ricerca di un posto di lavoro, che si sia disoccupati o inoccupati, è consigliato recarsi presso uno di questi centri, il più vicino a casa, e firmare il patto di servizio, con il quale si dichiara la immediata disponibilità lavorativa.  Compilato il patto di sevizio si verrà direttamente inseriti all’interno di un elenco anagrafico, nel quale compariranno i dati del lavoratore:

  • dati anagrafici;
  • dati  relativi alla residenza ed al domicilio;
  • informazioni sul nucleo familiare;
  • titoli di studio;
  • appartenenza  a particolari categorie;
  • lo stato occupazionale;

L’iscrizione alle liste anagrafiche è valida per sempre e non è più necessario doverla rinnovare ogni anno, come accadeva in precedenza. Si rimarrà iscritti fintanto che l’utente non richiederà eventualmente la cancellazione.

Questo particolare come principale implicazione ha l’eliminazione delle vecchie liste di collocamento, nelle quali si teneva conto dell’anzianità, delle condizioni economiche o familiari. Inoltre la bella notizia è che non sarà più necessario timbrare ogni anno il libretto di disoccupazione,per intenderci  il modello C15.

Tutti i lavoratori iscritti in passato a questa lista,  sono stati automaticamente iscritti nel nuovo elenco anagrafico.

Per poter comparire negli elenchi anagrafici è fondamentale essere disoccupati e dichiararsi immediatamente disponibili al lavoro qualora si fosse chiamati. Nella dichiarazione che si dovrà rilasciare  si attesterà:

  • di essere privi di lavoro;
  • di essere disponibili in immediato per lo svolgimento di una attività lavorativa;
  • di essere immediatamente disponibili  alla ricerca attiva di un lavoro;

Una volta che si è provveduto all’iscrizione, tutti i dati del disoccupato andranno a finire all’interno di una banca dati organizzata in maniera regionale e provinciale, un patrimonio informatico di tutto rispetto al quale potranno accedere le aziende, che esse siano pubbliche o private. E’ consentito l’accesso anche alle agenzie interinali. L’incontro fra azienda e lavoratore è diretto e privo di intermediari.

Il ministero del lavoro mette a disposizione dell’utente una banca dati in rete, per trovare il centro per l’impiego più vicino. Per accedere alla pagina cliccare sul link.