Cedolare Secca, con la manovra economica balza al 25%

0
98

Un taglia e cuci continuo che sta diventando davvero noioso e oneroso per tutti gli italiani tranne che per la casta dei politici impegnati in vacanze tra Yatch e abbondanti cene con amici e familiari.

L’ ultimo mezzo che sembrava essere un aiuto per tutti i proprietari di immobili e per coloro che affittano o danno in affitto case, la famosa cedolare secca, si stà per trasformare in un nuovo strumento succhia soldi. Nell’ ultima manovra fiscale, che porterà una stangata soprattutti sui ceti medi, arriva anche questa orribile notizia legata alla cedolare secca. A quanto pare tra le varie norme contenute nella manovra c’è anche una  stangata fiscale da oltre 2 miliardi sulla casa e, secondo quanto riferisce  La Repubblica,  il taglio delle agevolazioni comprenderà anche un aumento per la cedolare secca.

Questo significa che la cedolare secca sugli affitti passerà dal 21% attuale ad un 25,2% anche se i tagli arriveranno in due tranche e questo significa che nel 2013 ci sarà quello del 5% in meno, circa 500 milioni e l’anno dopo il 20%ovvero due miliardi. In particolare l’ aumento riguarderà: proprietari di prime case, proprietari che affittano l’immobile e inquilini e anche chi effettua lavori di ristrutturazione.