Cartelle Equitalia, ecco le novità con la Legge di Stabilità

0
162

A quanto pare la Legge di Stabilità non ha portato solo cattive notizia agli italiani e oltre a tasse vecchie e nuove, ecco le novità che riguardano le Cartelle Equitalia soprattutto quelle pazze.

Dal primo Gennaio 2013 i cittadini italiani non saranno obbligati ad effettuare il pagamento della cartella se questa non ha modo di esistere. Grazie alle nuove norme, il contribuente, una volta ricevuto il primo atto di riscossione, non dovrà pagare Equitalia così come accaduto nel 2012, ma potrà presentare una dichiarazione per l’immediata sospensione della riscossione.

La dichiarazione dovrà essere compilata indicando le somme richieste e i motivi per i quali viene chiesta la sospensione o l’annullamento. I contribuenti potranno altresì dimostrare che l’atto è stato già pagato. La dichiarazione  dovrà essere compilata e inoltrata al concessionario entro 90 giorni dalla notifica per via telematica.

A questo punto, se non si ottiene risposta entro 220 giorni, il contribuente vedrà annullate le somme iscritte a ruolo. Al contrario, se l’ente proverà che la documentazione fornita è falsa, il contribuente ne risponderà penalmente oltre ad essere condannato ad una sanzione amministrativa dal 100% al 200%.