Canone Rai: Consigli per la corretta disdetta

0
242

raiIn questi giorni abbiamo appreso la notizia che il canone rai è la tassa più evasa dagli italiani. Ma ecco alcuni consigli su come e perchè disdire il canone Rai.

Innanzitutto non è possibile disdire il canone solo perchè non si guardano i canali Rai o perchè non si vuole pagarlo, ma i motivi essenziali sono:

  • Non si possiede il televisore
  • Avete la ricevuta della discarica dove avete portato il televisore;
  •  Non siete d’accordo con il modo in cui viene gestita la RAI.

Se appartenete alle prime due categorie basta inviare la cartolina relativa, che potrete trovare anche nel libretto della televisione, in cui comunicate di non avere il televisore. La comunicazione, a cui dovete allegare la copia della ricevuta della discarica o l’ autocertificazione in cui dichiarate di non avere il televisore, và inviata tramite raccomandata A.R. insieme ad una copia di un documento di identità valido.

Nel terzo caso chiediamo alla Rai di applicare il sigillo all’ apparecchio che possediamo e quindi non pagheremo più il canone. In questo caso bisognerà versare 5,16 euro con vaglia postale, specificando nella causale del versamento che si tratta di disdetta, poi dovrete inviare tutta la documentazione, con tanto di cartolina d (o b, per i nuovi libretti)compilata nelle sue parti e spedire tutto, con tanto di libretto di abbonamento originale completo, con raccomandata A.R. a questo indirizzo:

1° ufficio entrate Torino
S.A.T Sportello Abbonamenti Tv
Casella postale 22
10121 Torino

La procedura va fatta entro il 30 novembre.

Lascia un commento