Buoni socio-sanitari

0
210

Sono previsti dalle Regioni a favore di famiglie a basso reddito che hanno in casa persone anziane o disabili. Si tratta dei buoni sociosanitari, ossia dei voucher  per l’acquisto di specifiche prestazioni di assistenza domiciliare.

I buoni sociosanitari sono in vigore  nella Regione Sicilia ed il termine di presentazione delle istanze scadrà il prossimo 30 aprile.

L’istanza dovrà essere inoltrata al Comune beneficiario entro la scadenza indicata. Quest’ultimo la inoltrerà al distretto sanitario competente.

Per beneficiare dei voucher l’Isee ((Indicatore situazione economica equivalente) del nucleo familiare richiedente, non dovrà superare i 7 mila euro. Lo stesso dovrà avere in casa un anziano dell’età minima di 69 anni o un disabile grave.

L’assistito dovrà convivere stabilmente con la famiglia ed avere dei vincoli di parentela. Per vincoli di parentela si intendono non solo quelli di sangue, come la filiazione, ma anche adozione  e affinità, quindi nipoti, zii e simili.

L’anziano deve versare in condizioni di non autosufficienza debitamente certificate. I comuni del distretto sanitario 13, relativo cioè alla provincia di Catania, beneficiari del buono socio-sanitario sono: Caltagirone, Grammichele, Vizzini, Mirabella Imbaccari, Mineo, San Michele di Ganzaria, Mazzarrone, San Cono e Licodia Eubea. Per le presentazione delle domande a questi Comuni vale il termine del 30 aprile 2011. L’iniziativa interesserà tutti i distretti sanitari delle province siciliane.