Bonus su acquisto di mobili ed elettrodomestici, detrazione del 50%

0
117

Il decreto legge n. 63 del 2013 articolo 16 stabilisce una detrazione fiscale del 50% per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici con un limite di spesa di 96.000 euro, ed è stato proprogato fino al 31 Dicembre 2013.

La detrazione è possibile contestualmente a lavori di riqualificazione energetica e ristrutturazione edilizia ed è da ripartire in dieci quote annue di pari importo, ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro quindi il massimo ottenibile è 5.000 euro (il 50%).

Letteralmente il decreto legge stabilisce, al comma 2 dell'articolo 16, che:

“Ai contribuenti che fruiscono della detrazione di cui al comma 1 (la detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione edilizia) è altresì riconosciuta una detrazione dall’imposta lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, nella misura del 50 per cento delle ulteriori spese documentate e sostenute dalla data di entrata in vigore del presente decreto (6 giugno 2013) per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione”.

Dall'acquisto sono esclusi tutti gli accessori per la casa come porte, finestre, pavimentazioni e complementi di arredo.

Sono invece inclusi i grandi elettrodomestici, ma che siano in classe A+, ad esempio i frigoriferi, i congelatori, le lavatrici, le asciugatrici, le lavastoviglie, le stufe elettriche, le piastre riscaldanti elettriche, i forni a microonde, gli apparecchi elettrici di riscaldamento, i radiatori elettrici, i ventilatori elettrici, i condizionatori e ogni detrazione comprende anche il trasporto e l'installazione del bene acquistato, entro il 31 Dicembre 2013.

I contribuenti che possono fruire della detrazione sono coloro che fruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui 16 all’art. 16-bis del TUIR. Possono però sfruttare il bonus più volte avendo più immobili in fase di ristrutturazione.

zp8497586rq