Bonus rottamazione TV: in arrivo l’incentivo. Vediamo come ottenerlo

0
462
televisore
Fonte: wikimedia commons

In arrivo dal 2023 il bonus rottamazione TV. A chi è rivolto? Il bonus è dedicato a tutti coloro che comprando un nuovo televisore, smaltiranno in maniera corretta quello vecchio. Il Governo si è finalmente deciso a stanziare ben 90 milioni di euro e questa buona notizia, ad ogni modo per capire meglio, è bene approfondire di che cosa si tratta.

Bonus tv 2023/2024: in che cosa consiste

Il bonus Tv è un incentivo e prevede uno sconto del 20% sul prezzo di acquisto di un nuovo televisore di  massimo 100 euro. Questo sconto avverrà di diritto nei negozi al momento dell’acquisto, senza alcun limite di ISEE.

Il tutto con uno scopo, ovvero garantire l’acquisto di TV compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre DVB-T2 – HEVC MAIN 10. Allo stesso tempo, con la corretta rottamazione delle televisioni vecchie acquistate prima del 22 dicembre 2018, lo sguardo sarà anche rivolto alla tutela dell’ambiente.

Chi può beneficiare del Bonus TV

Il bonus in arrivo spetta a tutti i cittadini italiani, è bene comunque ricordare che l’agevolazione è valida per l’acquisto di un solo televisore e non è valido per i decoder. Il tutto però, solo se verranno attuate le regole in vigore fino al 2022.

Vi sono comunque alcuni requisiti necessari per poter ottenere il bonus. Tra questi: essere residenti in Italia, rottamare il televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018 ed essere in regola con i pagamenti del canone.

Tutti gli interessati potranno in alternativa, portare il proprio televisore all’isola ecologica. Successivamente, il centro di raccolta RAEE dovrà certificare l’avvenuta consegna dell’apparecchio.

Come richiedere il Bonus Tv

Se dovessero essere confermate le stesse regole valide fino al 2022, allora sarà possibile richiedere il bonus rottamazione TV direttamente nei negozi che vendono televisori smaltendo il vecchio dispositivo e acquistando il nuovo. Non serve quindi presentare domanda online.

Prima di avere confermate tutte le informazioni, sarà comunque necessario attendere e capire se dal 2024 saranno confermate le regole dalla normativa.

Aggiornamenti

Per tutti gli aggiornamenti invitiamo i nostri lettori a collegarsi alla nostra pagina web concorsi-pubblici.orgalla nostra pagina Facebook e alla nostra pagina Instagram.