Bonus Lavoro 2017, Fino ad 8000 Euro per Giovani tra 15 e 29 Anni

0
96
Bonus lavoro

Bonus lavoro

Il bonus lavoro Garanzia Giovani è un contributo economico riconosciuto dallo Stato alle aziende che assumo giovani iscritti al programma; questo incentivo dello Stato serve per promuovere l’inserimento occupazionale dei giovani disoccupati di età compresa tra i 15 (con assunzione al termine della scuola dell’obbligo) e i 29 anni.

Le aziende ottengono un bonus per le assunzioni effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017 se attivano:

  • un contratto a tempo determinato anche a scopo di somministrazione per 6-12 mesi (sono validi anche i contratti che raggiungano i 6 mesi a seguito di successive proroghe del contratto originario)
  • un contratto a tempo determinato anche a scopo di somministrazione superiore a 12 mesi (Sono, invece, escluse le assunzioni con contratto di lavoro domestico, accessorio e intermittente)
  • un contratto a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione)

 L’ammontare del bonus che spetta alle aziende che assumono è pari a:

  • 2000 euro per i giovani con profilazione molto alta (più e alta la profilazione e più si ritiene difficile l’inserimento nel mercato del lavoro, come spiegato più in basso), assunti con contratto a tempo determinato della durata compresa tra 6 e 12 mesi
  • 1500 euro per i giovani con profilazione alta, assunti con contratto a tempo determinato della durata compresa tra 6 e 12 mesi
  • 4000 euro per i giovani con profilazione molto alta, assunti a tempo determinato per più di 12 mesi
  • 3000 euro per i giovani con profilazione alta, assunti a tempo determinato per più di 12 mesi
  • 6000 euro per i giovani con profilazione molto alta, assunti a tempo indeterminato
  • 4500 euro per i giovani con profilazione alta, assunti a tempo indeterminato
  • 3000 euro (al massimo) per i giovani con profilazione media, soltanto se inseriti a tempo indeterminato
  • 1500 euro: per i giovani con profilazione bassa

Per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato, apprendistato professionalizzante o di mestiere l’importo dell’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’Inail, nel limite massimo di 8.060 euro annui per giovane assunto.
Per le assunzioni a tempo determinato l’importo dell’incentivo è pari al 50 per cento della contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’Inail, entro i 4.030 euro annui per giovane assunto. In caso di lavoro a tempo parziale il massimale è proporzionalmente ridotto.

I giovani interessati ad iscriversi al Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione devono farlo tramite il sito Garanzia Giovani o dal sito della propria Regione di residenza; dopodichè parteciperà ad una serie di colloqui individuali presso il Centro per l’Impiego più vicino per essere inserito in una delle 4 classi di profilazione.

Invece le imprese interessate ad ottenere il bonus Garanzia Giovani devono applicare le norme di tutela sul lavoro, essere collocate in una Regione che aderisce al programma e rispettare i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro e gli accordi sindacali se sottoscritti, dopodiché devono presentare la domanda tramite il modulo Gagi, accessibile accedendo alla pagina Incentivi all’assunzione dell’Inps: sarà poi l’Istituto di Previdenza a verificare il possesso dei requisiti da parte dell’impresa che richiede il riconoscimento e l’accesso al bonus.