Bandi per Imprese Innovative, Femminili e Giovanili Ministero per lo Sviluppo Economico

0
121
Bandi per Imprese

Bandi per Imprese

E’ stato pubblicato un bando di concorso di idee per l’assegnazione di premi a progetti innovativi per giovani di età inferiore ai 35 anni, al fine di individuare nuovi strumenti per stimolare e supportare la creazione di start up innovative, la diffusione di servizi di coworking, l’avvio di imprese giovanili e nuove forme di sviluppo dell’imprenditorialità.

Il concorso di idee ‘Start!’ è stato pubblicato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e per iscriversi c’è tempo fino al 4 novembre 2015.

Chi intende partecipare al concorso deve presentare un unico elaborato, redatto in forma libera e privo di riferimenti all’autore, con caratteristiche di creatività ed originalità. Il progetto descrive in maniera particolareggiata l’idea innovativa e l’impatto che essa riveste in termini di maggiori e migliori strumenti o forme di supporto per nuove forme di imprenditorialità, focalizzando l’attenzione, in particolare, su almeno una delle seguenti tematiche:

a)  strumenti per stimolare e supportare la creazione di start up innovative;
b)  diffusione di servizi di coworking;
c)  avvio di imprese giovanili;
d)  nuove forme di sviluppo dell’imprenditorialità.

Il bando prevede l’assegnazione di premi in denaro che saranno così suddivisi:

• Primo Classificato: 2.500 Euro;
• Secondo Classificato: 1.500 Euro;
• Terzo Classificato: 1.000 Euro.

Per maggiori informazioni, per scaricare il bando e la modulistica necessaria all’iscrizione potete visitare il sito della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

-.-.-

Anche per le giovani donne ci sono importanti novità, infatti il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ha messo a disposizione 50 Milioni di Euro in finanziamenti per l’imprenditoria femminile e giovanile in modo che venga incentivata l’impresa di micro e piccola dimensione.

E’ possibile fare domanda per i finanziamenti, esclusivamente per via elettronica, a partire dal 13 gennaio 2016.

I finanziamenti si possono richiedere se si è giovani tra i 18 e i 35 anni o donne senza limiti di età, costituite in forma societaria da non più di dodici mesi dalla data di presentazione della domanda.

Sono ammesse alle agevolazioni le iniziative attivabili su tutto il territorio nazionale e promosse nei principali settori dell’economia quali:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone;
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo.

Sono stati individuati, inoltre, settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile e femminile, riguardanti:

  • le attività turistico-culturali, intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza;
    l’innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative.

Le agevolazioni sono concesse, in regime de minimis, nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75 per cento delle spese. I programmi d’investimento devono prevedere spese non superiori a 1,5 milioni di euro.

Per maggiori informazioni è possibile visionare la Scheda informativa “Misure per l’autoimprenditorialità”