Banca d’Italia: in scadenza opportunità di lavoro per 60 laureati

0
310

Resta poco tempo per inviare la propria candidatura e partecipare al concorso per coadiutori indetto dalla Banca d’Italia. I fortunati saranno inseriti nelle unità di analisi e ricerca economica e territoriale e verranno avvantaggiati i giovani laureati con formazione economico politico.

Destinazioni e requisiti

I fortunati selezionati saranno inviati a svolgere il proprio lavoro in tutta la penisola, inseriti nelle diverse unità di ricerca economica e analisi territoriale.

Ha qualche speranza di riuscita il giovane laureato che ha conseguito il titolo di studio in materie economico politiche con una votazione minima di 105 su 110.

L’età dei candidati non deve superare i 40 anni.

Mansioni

I giovani selezionati saranno chiamati a svolgere una vera e propria attività di ricerca: i temi saranno di natura economica e di analisi dei fenomeni finanziari a livello locale. Saranno chiamati a interagire inoltre con gli esponenti imprenditoriali ed accademici locali, presentando conclusioni statistiche che diano una chiara idea della condizione locale.

Candidature e scadenze

L’unico iter consentito per la candidatura è l’accesso diretto dal sito della Banca d’Italia. Il consiglio dell’istituto è quello di non aspettare l’ultimo giorno in considerazione dell’eventuale traffico e dei tempi di registrazione. Nessun altro metodo di invio della domanda è preso in considerazione.

Chiunque desideri tentar la sorte non deve far altro che accedere al sito della Banca d’Italia ed inviare la propria candidatura entro le 18,00 del 30 aprile 2012.

I candidati verranno informati del giorno e del luogo in cui si terrà la prova scritta tramite Gazzetta Ufficiale a partire dal mese di maggio 2012 e chi supererà la prima prova verrà sottoposto ad un colloquio orale in inglese.

Per dare uno sguardo al bando clicca qui.

Per inviare la tua candidatura visita questo link.