Ammortizzatori Sociali in deroga 2011/12, siglato accordo

0
97

Il governo ha raggiunto oggi l’accordo con le Regioni per la ripartizione delle risorse che servono a finanziare gli ammortizzatori sociali in deroga per il 2011 e il 2012.

Per fortuna, secondo gli ultimi dati Istat, anche le medie imprese hanno ripreso a correre ma intanto il Ministero del lavoro ha annunciato che per il questo nuovo biennio la ripartizione degli ammortizzatori sociali sarà per il 60% a carico del Governo e quello delle Regioni sale dal 30 al 40%.  Per il nuovo biennio la cifra a carico de Governo sarà di 1 miliardo, fissato nella legge di stabilità, ai quali vanno aggiunti i 700 milioni residui dallo stanziamento precedente.

Gianfranco Simoncini, assessore toscale alle attività produttive e al Lavoro, e che coordina le Regioni in tema di lavoro, ha spiegato: “Le Regioni con questo accordo si fanno carico per altri due anni, con grande senso di responsabilita’ , di una quota maggiore del cofinanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga. La quota a carico delle Regioni viene portata dal 30 al 40%. Accanto a questo impegno viene confermato quello per le politiche attive, cioe’ per la formazione e le iniziative di accompagnamento o reinserimento al lavoro, interamente di competenza delle Regioni”.