Cassazione: ” i contenziosi per crediti non hanno carattere fiscale”

Secondo quanto stabilito dalla Cassazione i contenzioni per crediti non hanno carattere fiscale. Attraverso questa sentenza la Cassazione ha fatto presente che i contenzioni per crediti vanno rimessi, quindi, alla giurisdizione civile, [...]

cassazioneSecondo quanto stabilito dalla Cassazione i contenzioni per crediti non hanno carattere fiscale.

Attraverso questa sentenza la Cassazione ha fatto presente che i contenzioni per crediti vanno rimessi, quindi, alla giurisdizione civile, accogliendo l’ appello dell’ Agenzia delle Entrate. Quest’ ultima aveva presentato ricorso alla Commissione tributaria di un contribuente  acui era arrivata una notifica di pagamento di una cartella in seguito ad un procedimento penale.


I giudici hanno così confermato che c’è un difetto di giurisdizione e che i crediti dovuti non erano di natura tributaria e quindi il contribuente aveva torto.

 Quindi deve essere il giudice ordinario a decidere sulle pretese sanzionatorie che non hanno carattere tributario : “appartengono alla giurisdizione tributaria le controversie aventi ad oggetto le sanzioni amministrative, comunque irrogate da uffici finanziari”.

 

VIA|PMI

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!