Lavorare con gli animali: l’apicoltore

Quello dell’apicoltore è un lavoro che negli ultimi tempi è stato notevolmente rivalutato, inserendosi a buon diritto in quella categoria di professioni che rispettano l’ambiente, imponendo uno stretto contatto con la [...]

apicoltore

Quello dell’apicoltore è un lavoro che negli ultimi tempi è stato notevolmente rivalutato, inserendosi a buon diritto in quella categoria di professioni che rispettano l’ambiente, imponendo uno stretto contatto con la natura e con gli animali, in questo caso specifico le laboriose api.

Redditizio e soddisfacente il lavoro richiede prima di tutto una grande passione, ed un’amorevole dedizione per le api e per la tutela del loro particolarmente delicato habitat.  Seppure le specie di api allevate siano numerose, la più comune è l’apis mellifera, che posta all’interno di un’arnia riceve dall’apicoltore cure e ricovero ed un sostanziale aiuto per il proprio sviluppo.

I prodotti che si possono raccogliere sono numerosi e acquistano più o meno valore di mercato a seconda che nell’allevamento vengano impiegati antibiotici o meno. Un prodotto sano, non modificato e soprattutto naturale è ben pagato e decisamente ricercato.  Si potrà produrre ovviamente del miele, polline, ma anche cera d’api, pappa reale, propoli e addirittura veleno.


Per diventare apicoltore non è richiesto alcuno studio specifico, in alcune circostanze è sufficiente la passione per il mestiere, eppure possedere conoscenze di medicina veterinaria potrà aiutare il professionista. La maggior parte dei giovani che intendono intraprendere questo mestiere hanno una laurea in scienze biologiche e naturali, in medicina zootecnica o hanno seguito corsi di zootecnia o sulle tecnologie delle produzioni animali.

Nulla vieta all’appassionato di seguire semplicemente un corso che aiuti a perfezionare le proprie conoscenze. Normalmente durante questi corsi lunghi pochi mesi vengono date numerose informazioni in merito a:

  • storia delle api;
  • malattia e strumenti per riconoscerle e curarle;
  • nozioni sulla sciamatura;
  • Informazioni sul miele e le diverse tipologie presenti.

Spesso considerata un’attività part time, vissuta come secondo lavoro, l’apicoltura permette di immettere sul mercato prodotti fortemente richiesti e ben pagati, pur non necessitando in fase di avviamento dell’attività grossi costi, o grossi rischi.

Per ricevere informazioni aggiuntive visita il sito: http://www.creaimpresa.it/kite.aspx?id=6&bid=168&gclid=COitlOuVn6MCFVSP3wodDwMbmA

Scritto da Claudia Zedda

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando dei Concorsi Pubblici ?

Visita www.concorsi-pubblici.org il nostro nuovo portale!