Sicurezza sul lavoro: abbigliamento antinfortunistico

L’abito non farà il monaco ma certamente fa la differenza quando si tratta di lavorare in condizioni di sicurezza. Un datore di lavoro responsabile deve provvedere a equipaggiare i suoi dipendenti [...]

SicurezzaL’abito non farà il monaco ma certamente fa la differenza quando si tratta di lavorare in condizioni di sicurezza. Un datore di lavoro responsabile deve provvedere a equipaggiare i suoi dipendenti con l’abbigliamento conforme agli standard di protezione. In questi casi risparmiare significa mettere a rischio l’incolumità dei lavoratori.
Tra gli accessori indispensabili troviamo :


-le scarpe antinfortunio con le suole rinforzate, così che non possano essere trafitte da chiodi.
– I giubbotti catarifrangenti per lavorare sicuri di essere visti.
– I guanti per non entrare in contatto con sostanze pericolose.
– Le mascherine per non respirare gas tossici.
– L’ elmetto per riparare il capo da cadute accidentali di oggetti.
– Gli occhiali di protezione per riparare gli occhi da scintille e schegge.

I lavoratori devono essere consapevoli che questo tipo di abbigliamento permette di evitare infortuni gravi. Con una corretta informazione e quando necessario anche sanzionando chi non rispetta le regole, si può costruire una cultura dell’abbigliamento adatto per lavorare.
Certamente sarebbe più comodo per un carpentiere lavorare sotto il sole in ciabatte e maglietta, ma in nome della sicurezza si deve fare uno sforzo per cambiare abitudini.

Cosa ne pensate, a che punto siamo in Italia?

Scritto da Carmen Sacchetti

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!