Tagesmutter: lavoro da mamma al servizio delle famiglie.

0
81

tagesmutter-

Il tuo è sicuramente un profilo da Tagesmutter se hai bambini e ti piace la tua professione di mamma, o , pur non essendo ancora madre, se sei affascinata dall’universo bimbo, se hai pazienza, voglia di divertirti con i piccoli, creatività e se vivi in una casa accogliente dove potresti ospitare un esiguo numero di pupi.
In un Italia di mamme lavoratrici, ma con poche strutture dedicate all’accoglienza del bambino, la professione di Tages sta prendendo sempre più piede.

A Milano nel 2009 i nidi familiari gestiti da Tages sono il 42% del totale delle strutture recettive per l’infanzia.

Il dato lascia chiaramente intendere che il fenomeno rappresenta una opportunità di lavoro interessante.

A chi si rivolge l’offerta delle tages?
Sostanzialmente la tages accoglie presso il suo stesso domicilio non più di 5 bambini, in questo numero vanno computati anche i suoi figli se presenti negli orari di lavoro. In pratica si presta ad accudire i bimbi di altre mamme, quelle che in genere non possono farlo per ragioni professionali.

In questo senso rappresenta una valida alternativa al nido, ai nonni o alla babysitter. Anzi, se si considera che molto spesso le babysitter offrono i loro servizi nell’ombra e senza alcuna garanzia, la professione di Tages è anche uno strumento di emersione del lavoro nero.

Come si diventa Tagesmutter?tagesmutter2
L’Italia non ha ancora provveduto a disciplinare in modo compiuto ed uniforme il fenomeno. La regolamentazione resta affidata alle Regioni ed alle Province. Perciò non dappertutto sono necessarie le medesime competenze (in alcune città occorre essere in possesso di titoli di studio universitari, in altre, invece, no), anche l’età richiesta è assai variabile, sebbene tendenzialmente le Tages hanno tra i 25 ed i 45 anni.
Ovunque è necessario seguire un corso di formazione che abilita alla professione.

Di fatto ogni realtà locale struttura a suo modo i corsi, tuttavia è pacifico che senza di essi la Tages non possa esercitare la sua attività.  E’ indubbio che debba tutelarsi in primis la professionalità del lavoro,  ciò in considerazione del fatto che esso si rivolge ad un’utenza delicata e sensibile.
I corsi hanno una durata che oscilla tra le 250 e le 800 ore e si propongono di formare assistenti domiciliari all’infanzia. Tali corsi sono solo il punto di partenza per la costruzione della figura professionale della Tages. Infatti le sue dovranno essere competenze in costante aggiornamento. Tanto più che normalmente questa attività non è svolta in modo autonomo, ma rientra in un circuito di servizi organizzati e prestati da enti no profit che forniscono alle Tages il conforto di altri operatori specializzati nel settore (per esempio psicologi e pedagogisti).
Durante i corsi si apprendono i metodi educativi ed i giochi formativi, gli elementi base di primo soccorso, i criteri per una gestione sicura degli spazi messi a disposizione dei bambini.

Link utili se vuoi valutare l‘opportunità di diventare tagesmutter:
http://www.casanido.com./
http://www.happy-child.it/Objects/Pagina.asp?ID=29
http://www.tagesmutter-ilsorriso.it/