Correlazioni tra valute, perchè sono utili

Fondamentale quando si opera sul mercato Forex è ricordare che ogni coppia di valute non è isolata dalle altre. In molti casi tutte le variabili economiche interesano contemporaneamente l’andamento di [...]

currency correlation

currency correlation

Fondamentale quando si opera sul mercato Forex è ricordare che ogni coppia di valute non è isolata dalle altre. In molti casi tutte le variabili economiche interesano contemporaneamente l’andamento di più di una valuta. A meno che non siate interessati al solo andamento di una coppia di valute, le correlazioni sono uno strumento valido per impostare strategie e gestire la propria operatività.

Le correlazioni sono calcolate sui prezzi e sono utili a stabilire il grado di relazione tra le varie coppie di valute presenti nel mercato. Questo tipo di informazione è fondamentale per una corretta diversificazione del proprio portafoglio, minimizzando il rischio di investire su coppie di valute correlate aumentando così la propria esposizione del capitale.


Il numero che indica la correlazione fornisce una stima di quanto i movimenti tra le varie coppie siano sincronizzati. La correlazione può variare da un +1 a un -1 e ovviamente a valori positivi corrisponderanno correlazioni positive, mentre a numeri negativi corrisponderanno correlazioni inverse. Maggiormente il numero sarà vicino all’1 maggiore sarà il grado di correlazione, maggiormente sarà vicino al -1 maggiore sarà il grado di correlazione inversa, mentre se il dato sarà vicino allo zero questo indicherà che le coppie di valute hanno movimenti del tutto scorrelati.

Chiunque ha osservato per un minimo il mercato Forex avrà notato come questo è decisamente dinamico, le condizioni economiche mutano ogni giorno. Proprio per questo è fondamentale ricordare che le correlazioni tra valute possono variare in ogni momento; quello che è oggi potrebbe non esserlo tra una settimana, un mese o cinque minuti.

Potrete calcolare da soli, ad esempio con excel, la correlazione tra le varie valute. Basterà scrivere i prezzi di chiusura di una determinata coppia su di una colonna e quelli di un’altra coppia su un’altra colonna e usare la funzione di correlazione selezionando le due stringhe di dati. Il risultato ottenuto mostrerà come queste valute si muoveranno reciprocamente.

Aggiornare abbastanza di frequente questi dati potrebbe essere utile per avere una strategia di trading sempre perfettamente adeguata alle varie correlazioni e ai rischi operativi connessi in caso di maggiore esposizione su valute correlate.

Martino Bonanomi
AnalisiForex.com

Scritto da Martino Bonanomi

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!