300 Assunzioni in Italia per nuovo stabilimento nel Settore Energetico. Anche Enel Assume

Una nuova azienda russa che si occupa di sicurezza e di economia energetica, di ingegneria, produzione e servizi per l’industria dell’energia, delle tubazioni, dell’automazione e manifatturiera, aprirà uno stabilimento in Toscana, precisamente a [...]

Settore Energetico

Una nuova azienda russa che si occupa di sicurezza e di economia energetica, di ingegneria, produzione e servizi per l’industria dell’energia, delle tubazioni, dell’automazione e manifatturiera, aprirà uno stabilimento in Toscana, precisamente a Lucignano, in provincia di Arezzo, e offrirà 300 posti di lavoro. L’azienda è la Diakont, che nasce nel 1990 a San Pietroburgo ed opera sia sul territorio natio che negli Stati Uniti, Francia, Germania, Giappone e Cina.

Mikhail Fedosovskiy, direttore generale di Diakont e presidente del Consiglio di Amministrazione della filiale nordamericana Diakont Advanced Technologies e di quella italiana Diakont Srl, afferma che la costruzione dello stabilimento sarà avviata l’anno prossimo su una superficie di oltre 11mila metri quadri, e sarà circondato da una spa, un hotel, con ristorante e sala conferenze, e 3 complessi residenziali, con appartamenti disponibili per il personale che farà la spola tra l’Italia e la Russia.

Lo stabilimento sarà pronto e produttivo entro il 2018 e partirà subito con 200 assunzioni per poi arrivare a 300 quando sarà a pieno regime; chiunque fosse interessato ad un posto di lavoro alla Diakont può visitare la pagina dedicata alle carriere e selezioni del Gruppo, e registrare il proprio curriculum nell’apposito form online. Vi ricordiamo che ad Arezzo è già presente una sede aziendale per la quale fare domanda, che ha al suo attivo già 1300 dipendenti.


-.-.-

Anche l’Enel è alla ricerca di nuovo personale, la società leader per l’energia e per il gas in Italia, è infatti alla ricerca di 800 nuove risorse da assumere a tempo indeterminato per le sedi di Roma e di San Donato Milanese.

L’azienda cerca diplomati in percorsi tecnico-industriali o di ragioneria e laureati in Ingegneria Meccanica, Chimica, Ambiente e Territorio, Energetica e Settore Navale, ma anche Geologia ed Informatica.

I candidati ideali devono conoscere almeno una lingua straniera ed essere disponibili per trasferte all’estero.

I settori tecnici in cui verranno impiegate le risorse riguardano i settori di perforazione, geologici, geofisici, salute, sicurezza, tutela dell’ambiente attraverso nuove fonti energetiche e lo studio dei giacimenti.

Mentre per le assunzioni nel settore business ci saranno opportunità in ambito logistico, commerciale, per le risorse umane e l’organizzazione.

Chi fosse interessato a candidarsi per uno degli 800 posti oppure per una delle posizioni aperte al momento può visitare la pagina lavora con noi dell’azienda, dove è possibile registrare il proprio curriculum vitae in formato europeo.

Scritto da Valeria Bonora

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!