Sussidio per Disoccupati ASDI 2015: Requisiti, Importo dell’Assegno e Durata

Il primo Maggio partirà la Naspi ovvero il Nuovo Ammortizzatore Sociale per l’Impiego che sostituirà Aspi e Mini-Aspi, ma ci sarà un’altra novità: l’ASDI, l’Assegno di Disoccupazione. L’assegno di disoccupazione è destinato a [...]

disoccupato

Il primo Maggio partirà la Naspi ovvero il Nuovo Ammortizzatore Sociale per l’Impiego che sostituirà Aspi e Mini-Aspi, ma ci sarà un’altra novità: l’ASDI, l’Assegno di Disoccupazione.

L’assegno di disoccupazione è destinato a chi si trovi ancora in stato di bisogno economico e privo di occupazione, dopo aver fruito della Naspi ed entro il 31 Dicembre 2015

I requisiti di accesso all’assegno sono gli stessi della Naspi:

• siano in stato di disoccupazione ai sensi dell’articolo 1, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181, e successive modificazioni;
• possano far valere, nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, almeno tredici settimane di contribuzione;
• possano far valere diciotto giornate di lavoro effettivo o equivalenti, a prescindere dal minimale contributivo, nei dodici mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione.


Con priorità ai nuclei familiari con minorenni oppure ai lavoratori vicini al pensionamento.

L’assegno verrà erogato a partire dal 1° Maggio per una durata di 6 mesi al massimo dall’accettazione delle domanda.

Il calcolo per il valore dell’assegno sarà pari al 75% dell’ultima indennità Naspi percepita e, in ogni caso, non potrà superare l’ammontare dell’assegno sociale. L’importo sale invece in base al carico familiare del lavoratore, la misura dell’aumento verrà però stabilità da un apposito decreto attuativo che il Governo emanerà nei prossimi 90 giorni. Lo stesso decreto stabilirà i criteri di cumulabilità.

Le uniche condizioni per poter avvalersi dell’assegno di disoccupazione sarà la partecipazione ad un progetto personalizzato redatto da centri per l’impiego con il quale il lavoratore si impegnerà nella ricerca attiva del lavoro, darà la propria disponibilità a partecipare a corsi di orientamento e formazione e accetterà adeguate proposte di lavoro. Il mancato rispetto di queste condizioni comporterà la cessazione del beneficio.

Scritto da Valeria Bonora

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!