Lavoratore svantaggiato, ecco i requisiti per accedere agli incentivi di assunzione

how to get your ex boyfriend back Essere un lavoratore svantaggiato almeno sulla carta dovrebbe comportare alcuni “vantaggi” piuttosto interessanti: potrebbe ad esempio valere un posto di lavoro a tempo indeterminato. E’ [...]

Essere un lavoratore svantaggiato almeno sulla carta dovrebbe comportare alcuni “vantaggi” piuttosto interessanti: potrebbe ad esempio valere un posto di lavoro a tempo indeterminato. E’ stato il ministero del lavoro a regolamentare questa figura della quale oggi vogliamo scoprire qualcosa in più. Sia mai che tu sia un lavoratore svantaggiato senza saperlo.

Chi è dunque il lavoratore svantaggiato secondo il Regolamento?


  • Chi non ha un impiego retribuito da almeno sei mesi;
  • chi non possiede un diploma di scuola media superiore professionale;
  • lavoratori che hanno superato i 50 anni;
  • adulti che vivono con una o più persone a carico;
  • lavoratori occupati in professioni nelle quali si nota una grande disparità fra sessi;
  • i membri di una minoranza nazionale;
  • è invece definito lavoratore molto svantaggiato quello che è rimasto senza lavoro per almeno 24 mesi.

Si è lavoratore svantaggiato o molto svantaggiato pur quando si possiede un lavoro ma non si riceve retribuzione da 6 – 24 mesi e il lavoratore abbia nei confronti del datore di lavoro una sentenza pronunciata di insolvenza o fallimento.

Insomma una platea di potenziali lavoratori piuttosto ampia che potenzialmente potrebbe avvantaggiarsi di questa condizione sfortunata da usare oggi a proprio favore.

zp8497586rq
zp8497586rq
Scritto da Claudia Zedda

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando dei Concorsi Pubblici ?

Visita www.concorsi-pubblici.org il nostro nuovo portale!