Euronics offre lavoro a disoccupati, casalinghe, pensionati e studenti e paga con i buoni lavoro

Euronics, 257 sedi aperte in Italia, è alla ricerca di nuovo personale che si occupi delle vendite. Gli addetti alle vendite dovranno gestire la fase di vendita aiutando il cliente durante [...]

logo euronics

Euronics, 257 sedi aperte in Italia, è alla ricerca di nuovo personale che si occupi delle vendite. Gli addetti alle vendite dovranno gestire la fase di vendita aiutando il cliente durante l’acquisto con un’efficace consulenza, aiuteranno nell’organizzazione e nella disposizione dei prodotti proposti dal punto vendita e dovranno partecipare alla gestione e soluzione dei problemi che i clienti segnaleranno.

A rendere particolarmente originale l’annuncio lanciato da Euronics è il metodo di pagamento che avverrà tramite rilascio di Buoni Lavoro. Come già ricordato in un precedente articolo, i buoni lavoro consistono in voucher che aiuteranno il datore di lavoro nel pagamento di lavoro accessorio e occasionale. Regolamenteranno dunque prestazioni svolte in maniera del tutto saltuaria e discontinua.


Potranno collaborare occasionalmente con la Euronics e ricevere i suddetti buoni esclusivamente determinate tipologie di lavoratori. Fra queste ricordiamo:

  • studenti in vacanza, che non abbiano superato i 25 anni di età. I periodi di vacanza accettati sono quelli natalizi dal 1 dicembre al 10 di gennaio, i periodi delle vacanze pasquali, e chiaramente le vacanze estive ( 1 di giugno – 30 settembre);
  • pensionati che siano in possesso di un trattamento pensionistico in regime obbligatorio;
  • casalinghe, disoccupati a requisiti ridotti, disoccupati speciali per agricoltura, extracomunitari con permesso di soggiorno, disoccupati a regime ordinario, lavoratori in mobilità e cassaintegrati.

Ogni buono avrà valore lordo di 10 euro; le trattenute Inps e Inail corrisponderanno a 2,5 euro, mentre il compenso netto del lavoratore sarà di 7,5 euro.

Essendo il rapporto di lavoro saltuario ed occasionale, i compensi relativi ad un anno non dovranno superare i 6.660 euro lordi. Per i lavoratori in mobilità, disoccupati e in cassa integrazione che percepiscono prestazioni integrative del salario o sostegno del reddito i compensi annui non potranno superare i 3.000 euro.

Ecco il link per candidarsi alle posizioni retribuite con buoni lavoro:

http://lavoraconnoi.euronics.it/buonilavoro/dett_figure.php?id_fig=46035

Scritto da Claudia Zedda

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando dei Concorsi Pubblici ?

Visita www.concorsi-pubblici.org il nostro nuovo portale!