250 Offerte di Lavoro Al Consorzio delle Cave di Marmo

0
75

addetti cavaIl Consorzio delle Cave di Marmo è un grande progetto in grado di offrire 250 posti di lavoro.

Il progetto riguarda il mettere insieme 48 cave e 40 aziende che si trovano da Carrara a Massa e ha lo scopo di valorizzare i sottoprodotti delle attività estrattive, quali sassi, scaglie e terre. Per far funzionare il tutto a pieno regime sono necessari 250 operatori di cui cinque sono già stati assunti nel bacino di Gioia. Le assunzioni riguarderanno addetti allo smistamento e stoccaggio dei materiali e magazzinieri.

Il 26 dello scorso mese il progetto ha preso forma infatti, presso la Internazionale Marmi Macchina è stata costituita la Carrara Marble Way srl, società composta da 40 aziende estrattive del comprensorio carrarese a cui fanno capo 48 cave. La nuova società come già menzionato gestirà gli scarti dell’estrazione: sassi, scaglie e terre con l’obiettivo di commerciare gli scarti e valorizzarli a fini artistici e innovativi con la collaborazioni delle vicine università.

A conferma delle nuove assunzioni stando a quanto pubblicato sul iltirreno.gelocal.it il vicepresidente vicario di Confindustria Erich Lucchetti assicura che “da tempo è impegnato in un ambizioso progetto di investimenti nella filiera già illustrato a Regione e Comune di cui Carrara marble way è soltanto il primo step. E che, soprattutto, a pieno regime porterà sul territorio 250 posti di lavoro”.

In un primo momento partirà la lavorazione degli scarti e in seguito la valorizzazione dei semilavorati poi anche un nuovo progetto per la valorizzazione delle lastre, attualmente ancora in fase di studio.

A breve saranno aperte le selezioni per il reclutamento del personale necessario per lavorare a pieno regime.