Detrazioni per figli a carico e ristrutturazioni, ecco cosa cambia

L’arrivo del nuovo anno non ha portato con sè solo nuove tasse come Tares, Ivie e Tobin Tax ma anche nuovi “aiuti” e detrazioni per le famiglie italiane soprattutto quelle con figli [...]

L’arrivo del nuovo anno non ha portato con sè solo nuove tasse come Tares, Ivie e Tobin Tax ma anche nuovi “aiuti” e detrazioni per le famiglie italiane soprattutto quelle con figli a carico o quelle che optano per la ristrutturazione del proprio appartamento e non solo.


E’ in questi casi che il Governo porge la mano alle famiglie italiane con importanti detrazioni che hanno subito alcuni piccoli ritocchi. Nel 2013 saranno disponibili maggiori detrazioni per i figli a carico e le famiglie potranno scaricare 950 euro ( e non più 800) per i figli di età pari o superiore a tre anni, 1.220 euro (e non più 990) per quelli con meno di tre anni.

Se i figli in oggetto sono portatori di handicap la detrazione sale da 220 a 400 euro. Aumentano le detrazioni per le ristrutturazioni immobiliari che dal 36% passeranno al 50% e della soglia a 96.000 euro. In particolare, le detrazioni riguarderanno le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013 e riguarda anche gli interventi di ricostruzione o ripristino degli immobili danneggiati per eventi calamitosi.

Infine, arriva anche la detrazione d’imposta del 55% per gli interventi di risparmio energetico che comprendono anche l’acquisto di un nuovo scaldaacqua.

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!