Prestiti per avvio attività: caratteristiche e differenze

Un progetto personale imprenditoriale è sicuramente un sogno che hanno molti! magari sognano di porre le basi per il loro futuro, e di dar via a quello che hanno sempre desiderato [...]

prestitiUn progetto personale imprenditoriale è sicuramente un sogno che hanno molti! magari sognano di porre le basi per il loro futuro, e di dar via a quello che hanno sempre desiderato fare!

Ma non sempre tutto questo è possibile farlo con le proprie risorse economiche, quindi è necessario ricorrere ad un prestito, prestito che può essere erogato da banche o enti dedicati allo sviluppo commerciale del territorio.

Cominciamo ad evidenziare una prima differenza: richiedendo il prestito alla banca avete un 85% di possibilità che vi venga concesso, richiedendolo ad un ente per lo sviluppo del territorio, le possibilità scendono al 60 al 50% per motivi che sicuramente avrete capito.

Pertanto però è bene informarsi ed essere attualizzati su come un prestito funziona, per non incappare in brutte sorprese all’atto della restituzione.

Dovete informarvi bene perchè ci sono diverse cose che caratterizzano un prestito: le differenze per tipo di impresa costituita, il numero di rate atte alla restituzione, a breve o lungo termine, il tasso etc etc; insomma , per essere sicuri di ciò che andrete a fare e come ottenerlo al meglio, è consultarvi a priori con il vostro commercialista.


Poi un’altra domanda che spesso si pone il neo imprenditore è questa:a chi mi debbo rivolgere” ? ad un grande gruppo bancario? ad una Banca popolare o di credito cooperativo?  oppure no meglio un ente di sviluppo territoriale per l’erogazione di fondi?

Bhe molto dipende anche dall’età e dalla mentalità / conoscenza del richiedente, se ha dimestichezza col mondo bancario o meno, e se affiderebbe i suoi progetti a qualcosa di diverso da una banca.

Oppure al contrario non si fida delle banche e trova più fiducia negli enti preposti: questa è la seconda differenza che notiamo,ovvero la fiducia che riponiamo in chi dovrebbe aiutarci.

E’ bene dire che un Ente di Sviluppo X è stato creato ad-hoc per intervenire nella crescita commerciale di piccoli imprenditori e lavoratori autonomi, con prodotti per la microimpresa ( dedicati a S.A.S ed S.N.C.) lavoratori autonomi ( Ditte individuali) e Franchsing.

Altra differenza rilevante è la localizzazione geografica di progetti di questo tipo, dedicata soprattutto all’area del Sud-Italia, e il fondo erogabile, che per le banche è flessibile, mentre per un Ente X è fisso.

Insomma, anche qui la casistica plasma le diverse opzioni a seconda del progetto da edificare.

Scritto da Paolo De Feo

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!