Tarsu, ancora rimborsi in attesa della nuova tassa dei rifiuti (e non solo)

Tempo di aumenti per la tassa sui rifiuti. Dai primi mesi del 2013, infatti, la tassa dei rifiuti subirà nuovi aumenti a cominciare dalla quota della gestione dei rifiuti. Il prossimo anno la [...]

Tempo di aumenti per la tassa sui rifiuti. Dai primi mesi del 2013, infatti, la tassa dei rifiuti subirà nuovi aumenti a cominciare dalla quota della gestione dei rifiuti.

Il prossimo anno la vecchia Tarsu, la Tia 1 e la Tia 2 saranno sostituite dalla tassa sui rifiuti che porterà un incremento medio dei costi per il servizio urbano del 290% e per alcune tipologie di attività.


La nuova tassa comprenderà la quota ambientale sia per lo smaltimento dei rifiuti ma sia per la sicurezza, la gestione delle strade e l’illuminazione e questo porterà a degli aumenti per tutti, aumenti che possono arrivare al 600% per ortofrutta e discoteche, ree di “consumare” di più.

Chi ancora non lo avesse fatto può richiedere il rimborso Iva sui rifiuti che la Corte di Cassazione ha dichiarato incostituzionale. Dovrete, quindi, recuperare le fatture, sommare i versamenti Iva e richiedere il rimborso su cui le stesse associazioni dei consumatori non sperano molto.

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!