Aumentare le visite di un sito traducendo i contenuti

Il tema della crescita delle visite di un sito web è sempre molto sentito dai publisher, anche perché in tempi di magra, veder crescere le visite di un portale significa anche [...]

Il tema della crescita delle visite di un sito web è sempre molto sentito dai publisher, anche perché in tempi di magra, veder crescere le visite di un portale significa anche avere più possibilità di guadagni pubblicitari.

Molti editori web pensano che traducendo i contenuti di un sito in altre lingue si possano riuscire ad aumentare le visite in maniera esponenziale. Questo è in parte vero, ma solo se si seguono delle adeguate strategie di traduzione e pubblicazione dei contenuti.

Intanto bisogna stabilire a priori la modalità di traduzione. Meglio automatica o umana? Non c’è dubbio che quella automatica riduca di molto i tempi ed i costi della traduzione, ma con risultati spesso non buoni, quella umana, invece, consente di ottenere testi qualitativamente elevati, ma richiede un certo investimento economico.


In genere, se il sito tratta argomenti di informazione deve puntare a una traduzione umana dei testi, in modo da far sostare a lungo i visitatori stranieri all’interno del contenuto.

Se il sito si propone, invece, come un e-commerce che vende prodotti, si può pensare anche ad una traduzione automatica, visto che l’utente visiterà il sito per acquistare il prodotto desiderato e non per leggere troppi contenuti descrittivi. In genere la traduzione umana serve anche per un sito di e-commerce, perché leggere traduzioni sgrammaticate sulle schede descrittive dei prodotti non aiuta certo l’immagine dell’azienda.

Per aumentare le visite e la visibilità di un sito, non serve tradurre solo i singoli contenuti, ma anche l’intero dominio del sito. Il nome del sito va, dunque, registrato con l’estensione della lingua in cui si intende tradurre i contenuti. I contenuti tradotti in inglese, ad esempio, dovranno essere pubblicati su un sito con il corrispondente nome in inglese di quello in italiano e preferibilmente con l’estensione.com.

In questo caso, con una sola categoria di contenuti tradotti, si possono creare più portali multilingua in grado di procurare più visite o più clienti.

Fonte immagine: Viaggi-qui.com

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!