Guadagnare online con il pay per impression

Anche in questo post torniamo a parlare dei metodi di guadagno online. Dopo aver esaminato quelli classici del pay per click, in cui Google Adsense  la fa da padrone, passiamo ad [...]

Anche in questo post torniamo a parlare dei metodi di guadagno online. Dopo aver esaminato quelli classici del pay per click, in cui Google Adsense  la fa da padrone, passiamo ad esaminarne uno simile chiamato “pay per impression”.

Il sistema pay per impression consiste nel pubblicare dei banner pubblicitari all’interno di un proprio sito, venendo pagati per ogni visualizzazione da parte degli utenti che lo visitano.

I visitatori dunque non dovranno ciccare su alcun banner o annuncio, perché i guadagni saranno calcolati sul numero di impressioni giornaliere. In genere, le concessionarie di pubblicità applicano una tariffa che oscilla tra i 50 centesimi ai due euro ogni mille impressioni.


Il guadagno generato da questi programmi pay per impression non è molto elevato per siti con target specifici, mentre può diventarlo per i network di siti che totalizzano tante visite.

Nei siti con argomenti più complessi, come assicurazioni, prestiti e mutui è più conveniente guadagnare con i sistemi pay per click, che hanno delle tariffe più alte, mentre i pay per impression possono essere usati nei siti generalisti con tante visite, ma con una scarsa contestualizzazione, come quelli di informazioni e notizie, in cui, per l’estrema variabilità degli argomenti, è più difficile totalizzare dei click da parte dei visitatori.

I pagamenti maturati con i programmi pay per impression avvengono al raggiungimento di una soglia minima ( in genere 50 euro). Tra le concessionarie di pubblicità fornitrici di affiliazioni pay per impression ricordiamo Tradedoubler, Heyos ed eAdv.

Fonte immagine: Optimum7.com

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!