Guadagnare con le newsletter seconda parte

In questo post torniamo a parlare delle modalità di guadagno con le newsletter, ovvero con le email inviate a una lista di indirizzi di posta elettronica. Le newsletter, come già detto, [...]

In questo post torniamo a parlare delle modalità di guadagno con le newsletter, ovvero con le email inviate a una lista di indirizzi di posta elettronica. Le newsletter, come già detto, contengono notizie ed aggiornamenti sui contenuti di un sito. E’, dunque, naturale che vengano inviate a una lista di indirizzi email raccolti tramite i commenti che i visitatori lasciano sul sito.

La newsletter può contenere anche link di affiliazioni pubblicitarie, offerte per la vendita di prodotti, recensioni e così via. Il guadagno derivante dalle newsletter sarà determinato o dal numero di click che i destinatari effettueranno sui link pubblicitari o dagli acquisti effettivamente realizzati o dalle registrazioni ai siti segnalati.

I guadagni maggiori delle newsletter derivano dai programmi pay per lead o dalle vendite dirette di prodotti. Sono questi i canali pubblicitari che permettono di ottenere le commissioni maggiori.


Se un programma pay per click garantisce pochi centesimi per ogni click valido, quelli per lead o per vendita permettono di ottenere commissioni anche molto alte, con guadagni che possono aggirarsi tra i cinque ed i venti euro a lead o a prodotto acquistato.

La remuneratività delle newsletter dipenderà dal volume degli indirizzi di posta elettronica contenuti nella mailing list. Per evitare di fare spamming, gli indirizzi devono appartenere a uno specifico target di utenti, di solito i visitatori di un sito. Il passaggio fondamentale, per ottenere una mailing list di utenti potenzialmente interessati ai prodotti delle newsletter, è la creazione di un sito con un modulo commenti.

In genere, se il sito è ricco di contenuti e ben curato, si possono totalizzare dieci commenti a settimana, che nel giro di un anno consentiranno di avere una mailing list di potenziali acquirenti. Se il sito, ad esempio, parla di viaggio, le neswsletter potranno sponsorizzare pacchetti vacanze.  La media degli acquisti online, tramite newsletter, è di una ogni cento indirizzi email. Con cinquemila indirizzi email si avrà quindi una media di 50 acquisti e se il compenso per ogni acquisto sarà di 10 euro, con una sola newsletter si potranno guadagnare anche 500 euro.

Fonte immagine: Blog.csbno.net

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!