Investire nel cotone2: gli ETC

Come accennato in un precedente post, le soluzioni di investimento nel cotone sono essenzialmente tre: Gli ETC, le azioni ed i futures. Gli ETC appartengono alla categoria degli ETF ( Exchange [...]

Come accennato in un precedente post, le soluzioni di investimento nel cotone sono essenzialmente tre: Gli ETC, le azioni ed i futures. Gli ETC appartengono alla categoria degli ETF ( Exchange Traded Fund), ma siccome non riguardano fondi finanziari ma materie prime, che in inglese si chiamano Commodity, assumono l’acronimo Exchange Traded Commodity.

Si tratta di titoli senza scadenza emessi da una società veicolo a fronte di una società emittente che investe direttamente nel cotone o nei contratti che lo rappresentano ( futures). Gli ETC sono lo strumento più semplice per investire nel cotone o in altre materie prime.


Come altri titoli finanziari, gli ETC godono di un mercato primario ( prima emissione) a cui possono accedere solo gli investitori autorizzati, come banche , sim, eccetera,  e di un mercato secondario ( la Borsa) dove possono accedere tutti gli investitori ( piccoli risparmiatori compresi).

Gli ETC del cotone si possono acquistare nelle comuni piattaforme di trading online cercando di lucrare sui prezzi delle negoziazioni ( acquisto e vendita). Il possesso degli ETC non comporta commissioni di entrata, di uscita o di performance, ma solo dei costi di gestione che si mantengono abbastanza bassi e che sono riferiti al periodo di possesso del titolo. Con gli ETC si rischia meno rispetto ad altri titoli perché il loro valore replica esattamente quello del bene sottostante che rappresentano, nel nostro caso il cotone o i contratti futures dello stesso.

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!