Come aumentare i guadagni di Adsense

Adsense è attualmente il programma di affiliazione più usato dai publisher. Esistono anche altre alternative, ma il programma di Google rimane sempre quello maggiormente preferito dai piccoli e grandi siti. Il [...]

Adsense è attualmente il programma di affiliazione più usato dai publisher. Esistono anche altre alternative, ma il programma di Google rimane sempre quello maggiormente preferito dai piccoli e grandi siti. Il perché di questo successo dipende da molte cose: possibilità di veder crescere i guadagni nel tempo, puntualità dei pagamenti e un parco di inserzionisti molto ampio rispetto ad altri programmi di affiliazione.

Il desiderio che accomuna tutti gli utilizzatori di Adsense è quello di veder crescere i loro guadagni, che attualmente, forse anche a causa della grave crisi economica, sembrano subire un lieve calo. Sulle strategie di incremento dei guadagni di Adsense si è detto già tutto: qualità e quantità dei contenuti, posizionamento sulle prime pagine dei risultati di ricerca. Ma se tutto questo non bastasse a veder crescere i guadagni di Adsense?


In questo caso bisognerà pianificare delle strategie di guadagno più “tecniche” o più mirate, come si suol dire. Nel campo delle tariffe che gli inserzionisti sono disposti a pagare per le campagne pubblicitarie di Adwords, campagne fatte di link inseriti nelle pagine affiliate ad Adsense e su cui i visitatori dovranno cliccare, si assiste a diverse fasce di prezzo, dalle più basse e risicate, alle più alte. Per incrementare i guadagni di Adsense bisogna puntare sugli argomenti che contengono le parole chiave più pagate dagli inserzionisti.

Pochi sanno che Google, per alcuni argomenti o parole chiave con una concorrenza molto elevata, attiva una specie di “asta” delle tariffe pubblicitarie di Adwords, cioè del costo per click, in cui si fissa un prezzo base oltre il quale non si potrà scendere. Sulla base di questa tariffa, si aggiudicherà la campagna pubblicitaria l’inserzionista che sarà disposto a pagare di più per ogni click ricevuto dai visitatori.

I temi più pagati dagli inserzionisti  sono: mutui, prestiti, finanziamenti, assicurazioni, corsi di formazione, insomma settori in cui si cerca di vendere qualcosa. Se si vogliono aumentare sensibilmente i guadagni di Adsense non si può prescindere dal valore dei singoli click, anche se puntare sugli argomenti più gettonati rischia di ridurre le loro probabilità di indicizzazione.

Ma la concorrenza, come la pubblicità, è l’anima del commercio e per questo vale comunque la pena tentare un incremento dei guadagni Adsense puntando anche su temi ad alta competizione.

Fonte immagine: Guide.supereva.it

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!