Saldi estivi 2012, flop il primo giorno. 20% in meno di presenze

Anno nuovo vita nuova…non si direbbe almeno per il primo giorno di Saldi estivi. Gli italiani non hanno più soldi sono stati spremuti al massimo e se in vacanza scelgono il [...]

Anno nuovo vita nuova…non si direbbe almeno per il primo giorno di Saldi estivi. Gli italiani non hanno più soldi sono stati spremuti al massimo e se in vacanza scelgono il panino portato da casa invece che il pranzo, per i saldi i soldi sono davvero centellinati.


Il primo giorno di Saldi estivi non ha registrato nessun assalto ai negozi su tutto il territorio nazionale a cominciare dalle vie dello shopping di Milano, passando per quelle romane e finendo a quelle dell’estremo Sud o delle isole. Negozi semivuoti a Roma e Palermo e poche file a Milano dove a far girare l’economia ci pensano soprattutto gli stranieri.

Più di un commesso ha spiegato che i clienti sono molto più attenti degli scorsi anni e agli sconti del 20 o del 30 preferiscono rimandare a quelli del 50% se non oltre.
Secondo il Codacons le riduzioni nelle vendite rispetto agli sconti estivi del 2011 arrivano addirittura al 20% medio con punte del 25% in alcuni negozi mentre nei centri commerciali e negli outlet il calo è tra il 5 e l’8%.
Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!