Guadagnare con Adsense e con un solo sito

Fino a quando non si assisterà a un cambiamento culturale, Adsense rimarrà l’unica fonte di guadagno per moltissimi siti web italiani. Non è così nel mondo anglosassone, dove anche con un [...]

Fino a quando non si assisterà a un cambiamento culturale, Adsense rimarrà l’unica fonte di guadagno per moltissimi siti web italiani. Non è così nel mondo anglosassone, dove anche con un solo sito si può sperare di ottenere degli introiti anche con altre soluzioni pubblicitarie in proprio.

Le modalità di guadagno tramite Adsense sono comunque oggetto di numerosi suggerimenti e strategie che indicano come sia possibile ricavare dei quattrini gestendo uno o più siti. Nella pratica, invece, sembra che i maggiori guadagni di Adsense derivino dalla gestione di più siti, mentre i proprietari si un solo sito o blog riescono a racimolare, si e no, i soldi per per una pizza o per pagarsi il servizio di hosting.

Eppure, teoricamente e potenzialmente, anche un solo sito può permettere di realizzare dei guadagni tramite Adsense. Il trucco sta nel sapere come fare. L’Italia, rispetto all’America, sconta una platea di utenti molto più bassa che incide significativamente sul livello dei click, sono proprio questi che determinano il maggiore o minore volume di entrate di un singolo sito.


Per guadagnare con Adsense gestendo un solo blog, bisogna dunque muoversi su due direzioni: creare costantemente molti contenuti giornalieri ( di qualità ed originali) e  scegliere parole chiave con una concorrenza bassa e con click ben pagati.

Fino a poco tempo fa era possibile riuscire a capire quali fossero le keyword più pagate di Adsense, oggi, questa funzione è nuovamente scomparsa dal pannello di controllo dei webmaster affiliati al programma di Google. Bisogna poi tenere conto che esistono parole chiave molto pagate che però vengono cliccate poco dai visitatori e altre meno pagate che però registrano una maggiore densità di click.

Per rendere il sito remunerativo è preferibile scegliere parole chiave mediamente pagate, ma con un’alta densità di click. Questa strategia vale ad esempio, per i siti in inglese, dove si è visto che argomenti di salute hanno parole chiave che vengono pagate anche 40 dollari a click, ma con una bassa densità di click e parole chiave pagate appena 5 dollari ( assicurazioni e prestiti) che fanno registrare un’alta densità di click.

Per guadagnare con un solo sito bisogna dunque considerare le seguenti strategie: qualità, quantità dei contenuti e parole chiave ben pagate, con concorrenza bassa e alta densità di click.

Fonte immagine: guadagnareonlineitalia.it

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!