Come guadagnare con un blog

In Rete, le tecniche, i suggerimenti e le strategie per guadagnare con un blog si sprecano, salvo poi accorgersi che si tratta di testi che non aggiungono nulla a ciò che [...]

In Rete, le tecniche, i suggerimenti e le strategie per guadagnare con un blog si sprecano, salvo poi accorgersi che si tratta di testi che non aggiungono nulla a ciò che già sappiamo e che a volte si contraddicono tra loro. Alcuni testi informativi parlano di come sia possibile e realistico guadagnare con un blog, altri invece, ribadiscono che si tratta di una pura illusione.

Eppure nel mezzo esistono singoli soggetti che con un solo blog dichiarano di guadagnare almeno 1200 euro netti ed altri che nonostante una fatica e un lavoro immenso non superano i 100 euro al mese. E’ inutile sperare che chi guadagna con un blog riveli i suoi segreti agli altri, anche perché, visto l’attuale momento di crisi e la scarsità di lavoro, l’imitazione dei successi altrui finirebbe per saturare il mercato e non far guadagnare nessuno.

Certo sarebbe utile che chi guadagna potesse offrire lavoro a chi invece non ce l’ha facendolo collaborare ai suoi progetti con un certo spirito di squadra, invece di cercare collaboratori gratuiti.


Per capire come guadagnare con un blog o con un sito, bisogna dunque seguire l’intuito e la logica perché il guadagno può riguardare un solo blog e una sola persona, come più blog e più persone.

A volte a determinare il successo di un blog è il caso o la fortuna: basta scrivere articoli di nicchia, originali e con parole chiave ben pagate dai programmi pay per click, per vedere salire i propri guadagni in poco tempo. Altro fattore che determina i guadagni di un blog: l’aggiornamento costante e sistematico del sito, con la scrittura di almeno 5 articoli al giorno , unici, di qualità, scritti con passione e ben indicizzati.

A ciò si deve aggiungere una efficace strategia di marketing e di fidelizzazione dei lettori, tramite la diffusione degli stessi contenuti attraverso i social network.

Se si azzecca l’argomento giusto, ovvero quello senza troppi concorrenti, e si abbina il lavoro che abbiamo appena detto, nel giro di due anni di fatiche e sacrifici si dovrebbero raggiungere dei guadagni dignitosi, se invece si aggiorna e si promuove il blog una volta ogni tanto, non si riuscirà mai a guadagnare.

La differenza tra il guadagno e il non guadagno, sta nella modalità di gestione del blog: se lo si gestisce per lavoro e con criteri imprenditoriali, forse si potranno realizzare dei frutti, se lo si fa per hobby, le possibilità di guadagno si fanno più risicate o addirittura inesistenti.

In entrambi i casi, la produzione di contenuti del blog va affidata al talento, alla passione e alla professionalità, perché i “cattivi” contenuti, messi in Rete tanto per fare visite e stimolare pochi click, vengono facilmente smascherati dai lettori.

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!