Prestiti su pegno: immediati e senza garanzia

Per far fronte a temporanee esigenze finanziarie o a carenze di liquidità,  si possono richiedere dei finanziamenti senza garanzia, molto particolari. Si tratta dei prestiti su pegno, ottenibili cedendo alla banca [...]

Per far fronte a temporanee esigenze finanziarie o a carenze di liquidità,  si possono richiedere dei finanziamenti senza garanzia, molto particolari. Si tratta dei prestiti su pegno, ottenibili cedendo alla banca oggetti preziosi come oro, argento, diamanti, orologi e simili.

In passato, per ottenere il credito su pegno, bisognava recarsi al Monte di Pietà, ovvero l’agenzia specializzata nel concedere denaro ricevendo in cambio oggetti preziosi.


Oggi, con la grave crisi economica che riduce le possibilità di ottenere prestiti con le garanzie tradizionali ( busta paga, ipoteca su immobili, ecc.), anche le banche si sono messe a concedere credito su pegno, ottenibile presso qualsiasi sportello bancario.

Dando in garanzia degli oggetti preziosi si possono ottenere somme di importo variabile, con un minimo di 200 euro a un massimo che dipenderà dal valore dell’oggetto prezioso ceduto in pegno alla banca.

I prestiti su pegno sono rimborsabili in comode rate mensili e hanno un tasso di interesse che oscilla intorno al 10%. L’utente può concordare liberamente con la banca i tempi e la modalità di rimborso del prestito, anche perché l’istituto di credito è già garantito dal possesso degli oggetti di valore che rivenderà all’asta in caso di insolvenza del debitore.

Le condizioni economiche del credito su pegno vanno in ogni caso discusse recandosi allo sportello della banca scelta.

Fonte immagine: freeimagefinder.com

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!