Redditometro, anche bollette del telefono e cellulari nella lista

L’Adsl è un diritto oppure no? solo rispondendo a questa domanda potremo accogliere con più o meno astio la novità in materia di lotta all’evasione fiscale. A quanto pare tra le voci del [...]

L’Adsl è un diritto oppure no? solo rispondendo a questa domanda potremo accogliere con più o meno astio la novità in materia di lotta all’evasione fiscale.

A quanto pare tra le voci del redditometro troveremo presto anche quelle che interessano telefoni e cellulari. Avete capito bene. Siete poveri? E allora perchè avete il telefono a casa o l’adsl? In poche parole è questo che succederà visto che il Fisco potrà avere a sua disposizione tutte le informazioni e i dati che riguardano le nostre utenze telefoniche domestiche e non solo quello che riguarda i cellulari.


Gli operatori dovranno comunicare non solo i contratti con la clientela business ma anche quelli con i privati entro il prossimo primo ottobre. Sotto controllo finiranno non solo le bollette e le spese ma anche il numero di utenze registrate. Le novità inizieranno dal prossimo 30 aprile quando i commercianti al dettaglio dovranno comunicare i dati relativi agli acquirenti che hanno effettuato operazioni superiori ai 3600 euro nel secondo semestre 2011 proprio per permettere al Fisco di “misurare” il nostro tenore di vita e i dislivelli tra quest’ultimo e il reddito dichiarato. 

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!