Liberalizzazioni, ecco le novità per benzinai, farmacie e non solo

Gli argomenti principali della nostra politica restano questi soprattutto all’avvicinarsi delle elezioni amministrative di Maggio. I politici continuano ad insistere sulle possibile modifiche da effettuare al decreto Liberalizzazioni anche se il [...]

Gli argomenti principali della nostra politica restano questi soprattutto all’avvicinarsi delle elezioni amministrative di Maggio. I politici continuano ad insistere sulle possibile modifiche da effettuare al decreto Liberalizzazioni anche se il premier Monti continua a ribadire che il testo non dovrà essere stravolto.


Sono oltre 2300 gli emendamenti piovuti addosso al decreto mentre la commissione Industria sta esaminando il provvedimento. Resta fermo il fatt che il famoso articolo 35 non dovrà essere cambiato e quindi scadenze del debito pubblico e blocco della tesoreria dei Comuni potrebbero restare così come sono.

Le novità potrebbero riguardare l’abolizione delle tariffe, i preventivi obbligatori, la riduzione del 30% del risarcimento dei danni in caso di incidente, il numero di farmacie chiededo l’innalzamento da 3.000 a 3.800 del numero di abitanti e ancora sui tanto nominati farmaci di fascia C che secondo alcuni dovrebbero essere venduti anche nelle Parafarmacie.

Novità in vista anche per carburanti, taxi e banche. Ma quali di questi emendamenti passerà? Non ci resta che attendere.

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!