Pensioni Inps: recupero della quattordicesima

L’Inps ha annunciato il recupero della quattordicesima relativa al 2008 creando disagi ai pensionati al minimo. Si tratta di cittadini in pensione che presumibilmente non hanno presentato i redditi 2008, o perché [...]

L’Inps ha annunciato il recupero della quattordicesima relativa al 2008 creando disagi ai pensionati al minimo.

Si tratta di cittadini in pensione che presumibilmente non hanno presentato i redditi 2008, o perché non sapevano di doverlo fare o perché nessuno glieli ha chiesti.  Lo rende noto il Partito dei Pensionati in una nota stampa. Le somme richieste dall’Inps vanno da 316 a 504 euro, da recuperare in  cinque rate.

La procedura, però, lascia in difficoltà i pensionati con pensioni modeste che non permettono di sopportare ulteriori prelievi di denaro oltre a quelli consueti che si presentano ogni mese.


La richiesta dell’Inps nasce da un ennesimo inghippo burocratico: nel 2008 il limite di reddito per avere la quattordicesima intera era di 8.649,42 euro, ma non avendo ricevuto la comunicazione dei redditi da parte dei pensionati aventi diritto,  l’Inps chiede indietro le somme già erogate.

Contro questa nuova richiesta dell’Inps, che viene inoltrata ai pensionati, attraverso una comunicazione scritta, è possibile presentare ricorso. E’ necessario anche inviare all’Inps le dichiarazioni dei redditi che vanno dal 2008 al 2011. Il Partito Pensionati, però,  ritiene che l’Inps farebbe bene a porre un termine, per gli interessati, per la consegna dei redditi, presuntamente non presentati, prima di procedere a qualsiasi recupero.

 

Fonte immagine: servizi.inps.it

Scritto da Rosalba Mancuso

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!