Fisco, nei controlli anche l’ agenda contenente spese di famiglia

La sezione tributaria della Corte di Cassazione ha emesso una nuova sentenza che lascerà di stucco tutti i contribuenti. Secondo quanto stabilito dalla Corte sembra proprio che gli accertamenti del Fisco possono [...]

cassazioneLa sezione tributaria della Corte di Cassazione ha emesso una nuova sentenza che lascerà di stucco tutti i contribuenti.

Secondo quanto stabilito dalla Corte sembra proprio che gli accertamenti del Fisco possono avere come oggeto anche l’agenda che contiene l’annotazione delle spese di famiglia. Con la sentenza n. 3952/2011 la Corte ha spiegato che il documento può essere considerato come extracontabile e quindi, come tale, può essere un ottimo mezzo di riscontro per le finanze dei contribuenti.


La sentenza è stata emessa come risposta della Corte ad una società a cui era stata contestata l’ omissione di una fattura e la registrazione di alcune operazioni imponibili durante l’accertamento affermando che non era fondato. L’ accertamento in questione era proprio stato effettuando anche su un’agenda che apparteneva a personee estranee all’ attività della società ma in cui erano riportati  alcuni movimenti.

La commissione tributaria aveva accolto il ricorso della società in un primo momento ma poi in cassazione la sentenza è stata annullata.

Scritto da Piera Scalise

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!