Bonus ed Incentivi per la Casa: Ecco le Novità 2018

Anche per quest’anno la Legge di Bilancio 2018 (Legge n. 205/2017 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2017) prevede ottimi bonus per chi decide di rinnovare casa o ristrutturarla, [...]

Incentivi per la Casa

Anche per quest’anno la Legge di Bilancio 2018 (Legge n. 205/2017 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2017) prevede ottimi bonus per chi decide di rinnovare casa o ristrutturarla, ma ci sono anche alcune novità importanti come il Bonus Verde. Vediamo nel dettaglio quali sono le agevolazioni fiscali che il governo a prorogato anche per il 2018.

Bonus Ristrutturazione

A partire dal 1° gennaio 2018 sarà possibile beneficiare della detrazione Irpef, per un importo pari al 50%  delle spese sostenute per effettuare dei lavori in casa.

Per il avori di ristrutturazione è stato prorogata la detrazione del 50% fino a 96.000 euro di spesa per i seguenti lavori:

  • lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);
  • interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

Per esempio sarà possibile richiedere la detrazione per l’installazione di ascensori e scale di sicurezza, la realizzazione e miglioramento dei servizi igienici, la sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso, il rifacimento di scale e rampe. per interventi finalizzati al risparmio energetico, per la recinzione dell’area privata o per la costruzione di scale interne.

La detrazione sarà ripartita in dieci quote annuali di pari importo, nell’anno in cui è sostenuta la spesa e in quelli successivi.

Qui trovate la Guida dell’Agenzia delle Entrate con tutte le novità.


Ecobonus

Nella Legge di Bilancio 2018 la detrazione Irpef prevista dall’Ecobonus non sarà più pari al 65% per tutti i lavori effettuati ma passerà al 50% per:

  • sostituzione e posa in opera di infissi;
  • sostituzione e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con l’installazione di caldaie a condensazione e a biomassa;
  • installazione schermature solari.

Per l’installazione delle caldaie c’è un ulteriore novità, infatti dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, i contribuenti, che intendono sostituire l’impianto di climatizzazione invernale con una caldaia a condensazione, possono contare su due percentuali di detrazione IRPEF diverse: una al 65% ed una al 50%;

• detrazione al 65%: si applica quando si decide di installare una caldaia a condensazione di classe A e contestualmente anche i sistemi di termoregolazione evoluti;
• detrazione è al 50%: per chi istalla una caldaia a condensazione di classe A senza valvole;
• detrazione allo 0%, per chi decide di istallare una caldaia di classe B o inferiore.

Bonus Mobili

Anche nel 2018 viene confermato il bonus per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici: della detrazione del 50% delle spese sostenute entro il limite di 10.000 euro, ne potranno beneficiare i contribuenti che effettuano lavori di ristrutturazione e che acquistano mobili o grandi elettrodomestici di classe pari almeno alla A+.

Sismabonus 2018

Il Sismabonus offre una detrazione fino all’85% per chi effettua interventi su tutto l’edifico di risparmio energetico o di adeguamento sismico

Bonus unico condomini 2018

Queste agevolazioni saranno solo per i lavori di riqualificazione energetica condominiali, sismabonus + ecobonus, con detrazione spese all’80% o 85%, a seconda del grado di riduzione del rischio raggiunto con gli interventi stessi.

Bonus Verde

Ecco la grande novità del 2018 il Bonus Verde che prevede una detrazione fiscale del 36% e per un massimo di 5.000 euro di spesa, per tutti gli interventi di sistemazione e recupero del verde di giardini, terrazzi, balconi anche condominiali e di interesse storico. Il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina spiega che questa è “una misura contro l’inquinamento e opportunità per nostro florovivaismo“.

Si prevede che il prossimo anno queste detrazioni torneranno ad essere al 36% ed alcuni spariranno, quindi questa potrebbe essere l’ultima occasione per approfittare di questi bonus per rendere la propria casa più accogliente, sicura ed ecosostenibile.

 

Scritto da Valeria Bonora

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!