Bandi per Disoccupati, 516 Posti per Tirocini e Percorsi Formativi Retribuiti

Pubblicati avvisi per 516 tirocini e percorsi formativi retribuiti relativi ad investimenti a favore della crescita, dell’occupazione e dell’inclusione sociale. Avviso per l’inclusione socio lavorativa Siapiù Azione “Adulti Vulnerabili” con investimenti in [...]

incentivi sul lavoro

Pubblicati avvisi per 516 tirocini e percorsi formativi retribuiti relativi ad investimenti a favore della crescita, dell’occupazione e dell’inclusione sociale.

Avviso per l’inclusione socio lavorativa Siapiù Azione “Adulti Vulnerabili” con investimenti in favore della crescita e dell’occupazione programma operativo della regione Umbria con Fondo Sociale Europeo – Programmazione 2014/2020.

In regime di concessione ex art. 12 L. 241/90 l’avviso prevede la presentazione di progetti finalizzati all’inclusione socio lavorativa di 416 adulti vulnerabili attraverso l’attivazione di tirocini extracurricolari.

Destinatari dell’avviso sono persone fisiche in carico ai servizi sociali che siano, al momento della segnalazione ai soggetti beneficiari, in possesso dei seguenti requisiti:

– residenza in uno dei comuni della regione Umbria o in alternativa essere in carico nei programmi di assistenza di cui ai commi 1 e 6 bis dell’articolo ati.18 D lgs 25 luglio 1998 n. 286 a cui vengono riservati almeno 8 posti;

– situazione reddituale ISEE, ovvero un ISEE corrente in corso di validità, da 0 a 6.000,00 euro;

– età compresa tra i 18 ed i 65 anni non compiuti, con o senza figli minori all’interno del nucleo famigliare;

– in stato di non occupazione o disoccupazione certificabile ai sensi della vigente normativa;

– condizione di vulnerabilità riconosciuta da parte dei servizi competenti, definita dalla DGR 664 del 17/07/2016;

– non godere del beneficio della misura SIA, né per se, né per nessuno dei componenti il nucleo familiare;

– non essere beneficiario di altri ammortizzatori sociali comunque denominati.

Sono ammessi alla presentazione dei progetti i soggetti del terzo settore e le Associazioni di categoria come di seguito specificati:

  1. le cooperative sociali iscritte agli Albi regionali delle cooperative sociali, o che abbiano presentato domanda d’iscrizione alla data di presentazione della proposta;
  2. le imprese sociali, di cui al D. Lgs n. 155 del 24 marzo 2006, iscritte al Registro delle Imprese c/o la Camera di Commercio nella apposita sezione;
  3. le associazioni e gli enti di promozione sociale iscritte ai registri di cui all’art. 7 Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e nel rispetto del successivo art. 8 della medesima legge;
  4. le fondazioni non bancarie operanti nel settore dei servizi socio-assistenziali e iscritte al Registri regionali delle persone giuridiche;
  5. le onlus (organizzazioni non lucrative di utilità sociale) iscritte al Registro di cui al d.lgs. 460/1997;
  6. le organizzazioni di volontariato iscritte al Registri regionali delle organizzazioni di volontariato;
  7. gli enti ecclesiastici con i quali lo Stato ha stipulato patti, accordi o intese ed essere in possesso del riconoscimento civile ai sensi della normativa vigente;
  8. le Associazioni di categoria regolarmente costituite.

I soggetti proponenti di devono necessariamente avere sede legale e operativa nella Regione Umbria, oppure sede legale fuori dalla Regione Umbria ma almeno una sede operativa ubicata nel territorio regionale o in alternativa l’impegno a costituire, entro il termine dei 30 gg. dall’eventuale aggiudicazione, almeno una sede operativa nella Regione Umbria.

Le proposte progettuali, devono essere presentate entro e non oltre le ore 24.00 del quarantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria, ovvero entro il 13 novembre 2017.


Per ulteriori informazioni e la consultazione integrale del bando cliccate qua.

 

Avviso per l’assegnazione di voucher per la partecipazione a percorsi di formazione a favore di disabili. Con l’intento di favorire l’inclusione socio-lavorativa delle persone non vedenti e disabili, coerentemente con gli indirizzi di programmazione regionale in materia di formazione professionale, l’ASPAL (Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro) – Servizio Politiche a favore di soggetti a rischio di esclusione – ha predisposto un progetto straordinario ad impatto sociale per la frequenza di percorsi di formazione attraverso voucher formativi.

Il bando prevede la regolamentare assegnazione di voucher formativi destinati a 50 soggetti disoccupati con una disabilità superiore al 79% per finanziare la partecipazione a percorsi di formazione finalizzati all’acquisizione di qualifica professionale certificata, gestiti dalle Agenzie Formative accreditate dalla Regione Sardegna. Si precisa che 25 voucher sono riservati a soggetti non vedenti per il finanziamento di interventi per l’acquisizione della qualifica di centralinista telefonico non vedente di cui alla L. 113/85.

I destinatari dell’avviso sono i soggetti, che alla data di presentazione della domanda, in possesso dei seguenti requisiti:

– iscrizione agli elenchi di cui all’art. 8 della L. 68/99;

– percentuale di disabilità superiore al 79% con possesso di relativa certificazione;

– disoccupazione ai sensi del D. Lgs. 150/2015;

– residenza in Sardegna;

– possesso della documentazione attestante l’effettiva ammissione al percorso formativo per il quale si richiede il finanziamento da parte dell’Agenzia Formativa.

L’importo massimo finanziabile del voucher formativo per ciascun destinatario è pari a euro 10.000,00 e può essere richiesto, esclusivamente, a rimborso totale o parziale dei costi diretti d’iscrizione e frequenza del percorso formativo adeguatamente documentati. Sono esclusi dal finanziamento tutti i costi indiretti, quelli sostenuti per vitto, alloggio, spese di viaggio, materiali didattici e qualsiasi altro onere non specificamente indicato come rimborsabile dall’avviso.

Gli interessati aventi i requisiti dovranno far pervenire la propria richiesta di Voucher formativo, indirizzata all’Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro, entro il termine improrogabile delle ore 13:00 del 15 novembre 2017 e mediante una delle seguenti modalità:

– PEC (Posta elettronica certificata) all’ indirizzo e-mail: agenzialavoro@pec.regione.sardegna.it;

– raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo: ASPAL Via Is Mirrionis 195 – 09122 Cagliari;

– consegna a mano presso la Sede dell’ASPAL in Via Is Mirrionis 195 – 09122 Cagliari, negli orari di apertura al pubblico, dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 ed il martedì e mercoledì dalle ore 16.00 alle ore 17.00.

L’elenco degli ammessi, all’assegnazione dei voucher formativi, sarà pubblicato online sull’Albo Pretorio dell’ASPAL nella sezione Determinazioni in versione contenente i dati dei soggetti identificati esclusivamente attraverso il numero di protocollo o altro codice univoco di presentazione della domanda, nel rispetto della disciplina vigente in materia di protezione dei dati personale.

Per ulteriori informazioni e la consultazione integrale del bando cliccate qua.

Scritto da Ilaria

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando dei Concorsi Pubblici ?

Visita www.concorsi-pubblici.org il nostro nuovo portale!