Lavoro nel Settore Pubblico, Maxi Bando in Arrivo per Assunzione di Giovani

Se siete in cerca di lavoro non disperate, nei prossimi 4 anni infatti è previsto un maxi concorso nella pubblica amministrazione che porterà alla copertura di migliaia di posti di lavoro. Questo [...]

Settore Pubblico

Se siete in cerca di lavoro non disperate, nei prossimi 4 anni infatti è previsto un maxi concorso nella pubblica amministrazione che porterà alla copertura di migliaia di posti di lavoro.

Questo maxi concorso nascerebbe dall’esigenza del governo di sostituire 500mila dipendenti pubblici che andranno in pensione nei prossimi anni, inoltre questo ricambio di personale favorirà l’inserimento di giovani che daranno una spinta alla pubblica amministrazione portando nel sistema pubblico nuova linfa, abbassando l’età media e aprendo ai giovani e ai talenti, non prima però di aver fatto un’analisi dei fabbisogni e delle figure professionali necessari; si tratterà di un piano di sostenibilità fatto sul lungo periodo e che sarà sperimentato per 2 anni in alcuni Regioni e città metropolitane per poi essere applicato su tutto il pubblico Impiego.


A parlarne è il sottosegretario al Ministero della Semplificazione e Pubblica amministrazione, Angelo Rughetti che durante la festa dell’Unità a Roma ha affermato che ci sarà una novità importante: “abbandoniamo il criterio del turnover, che è a mio avviso sbagliato, perché privilegia chi ha tanto personale e mortifica chi ne ha poco”.

Continua poi sottolineando il fatto che il reclutamento del personale sarà da valutare in base al bisogno del paese: “bisogna chiedersi cosa serve a questo Paese. La manovra di bilancio prossima può essere uno strumento, non solo dal punto di vista delle risorse, ma da quello metodologico. Bisogna fare un’analisi dei fabbisogni, vedere quali sono i profili professionali che servono”.

Altre novità nella Pubblica amministrazione arrivano dalla “riforma Madia” sono infatti previsti concorsi nazionali unici con l’obiettivo di assunzioni controllate e correlate alle esigenze nazionali. La scadenza sarebbe triennale e in questo modo le amministrazioni centrali (come ministeri, Inps, Inail)  potranno partecipare ai bandi unici triennali in base alle reale necessità, inoltre entrano in gioco anche altri fattori, per essere assunti infatti bisognerà aver maturato tre anni di anzianità, negli ultimi otto di servizio, in più amministrazioni e averli maturati entro il 31 dicembre di quest’anno e ci sarà l’obbligatorietà della conoscenza della lingua inglese.

 

Scritto da Valeria Bonora

Non puoi controllare quotidianamente Worky.biz ?

Iscriviti alla Newsletter, riceverai le Offerte di Lavoro più interessanti nella tua E-mail!

Stai cercando aggiornamenti su Borsa e Finanza ?

Visita www.borsaefinanza.net il nostro nuovo portale!